Organizzazione e attività didattiche 2020-2021
Sei in: Home » Didattica » Docenti » Alessandra Fagioli

Alessandra Fagioli

Docente a contratto
Sede: Roma
Dipartimento: Scienze Umane (Comunicazione, Formazione, Psicologia)
Corso di laurea: Scienze della comunicazione, marketing e digital media

Insegnamenti e orario di ricevimento

  • Progettazione ed organizzazione degli eventi culturali

    Aula informatica presso la sede di piazza delle Vaschette.
    Lezioni: martedì e giovedì dalle 12 alle 14

    Note: Il ricevimento si terrà in genere dopo le lezioni. E' consigliabile chiedere appuntamento via mail.
  • Progettazione ed organizzazione degli eventi culturali

  • Progettazione ed organizzazione degli eventi culturali

    Piazza della Vaschette
    Durante il corso il martedì alle ore 16, dopo la lezione, oppure su appuntamento

    Note: Il link del Team del corso è il seguente: meet.google.com/yak-ghot-xez
  • Progettazione ed organizzazione degli eventi culturali

    Piazza della Vaschette
    Durante il corso il martedì alle ore 16, dopo la lezione, oppure su appuntamento

    Note: Il link del Team del corso è il seguente: meet.google.com/yak-ghot-xez
  • Curriculum Vitae

    ALESSANDRA FAGIOLI Email: aleoli2000@libero.it; Sito: www.alessandrafagioli.com 1989: LAUREA IN LETTERE E FILOSOFIA - ANTROPOLOGIA CULTURALE Facoltà di Lettere e Filosofia presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza Titolo: L'universo della follia nell'Umanesimo e nel Rinascimento. Il ruolo del Fool nel teatro di William Shakespeare. Voto: 110 con lode. 2002: DOTTORATO DI RICERCA IN CINEMA, TEATRO E NUOVI MEDIA Facoltà di Lettere, corso di laurea in Dams presso l'Università degli Studi Roma Tre Titolo: L'opera e il corpo. Visioni e simboli della sessualità nell'ultimo cinema di Pier Paolo Pasolini. Vincitrice del “Premio Pier Paolo Pasolini”, XX edizione. 1990-1997: ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E RICERCA Direzione di indagini a carattere storico-culturale e politico-sociale nei seguenti ambiti: immigrazioni internazionali, psichiatria sul territorio, alcolismo e tossicodipendenza, associazionismo e volontariato, nonché coordinamento e valutazione dei corsi di formazione professionale rivolti ai dirigenti socio-sanitari presso gli Istituti di Studi: Censis (Centro Studi Investimenti Sociali), Eurispes (Istituto di Studi Politici, Economici e Sociali), Iref (Istituto di Ricerche Educative e Formative), Labos (Laboratorio per le Politiche Sociali), Formez (Centro di Formazione e Studi) 1994-1999: ATTIVITÀ DI DIDATTICA Seminari annuali di antropologia culturale presso la Nuova Università degli Studi di Roma (per gli adulti) sui temi: la storia della follia, la magia nel mondo antico, utopie e distopie nella letteratura del XX secolo. Seminari annuali di storia e critica del cinema presso la Nuova Università del Cinema e della Televisione (NUCT) sui temi: Shakespeare al cinema, il rapporto tra cinema e teatro, documentari e film di appunti di Pier Paolo Pasolini. 1986-2008: ATTIVITÀ REDAZIONALE E PUBBLICISTICA Pubblicazioni di articoli e saggi presso le seguenti riviste: Le Reti di Dedalus, La Scrittura, Lettera Internazionale, Philosophema, AC, Cinema 60, Carte di Cinema, Scenario, UP & Down. 1998-2002: TRADUZIONE DI ARTICOLI E SAGGI Traduzioni per conto di riviste specializzate dalle seguenti lingue: Inglese: ottima conoscenza della lingua parlata e scritta (Proficiency Certificate) Francese: Idoneità Erasmus, Spagnolo: Idoneità Erasmus 2003: COORDINAMENTO DI PROGETTI EUROPEI Direzione del Progetto Europeo Montag: Managing On-line and Networking Through Audiovisual Guidance, all’interno del Programma Media Plus 35 - 2003, per conto di Cinecittà Holding Spa e del Ministero dei Beni e le Attività Culturali di Roma, riguardante le pratiche di archivio e di restauro del patrimonio audiovisivo e cinematografico. 2004: PROGRAMMAZIONE PER EMITTENTE TELEVISIVA Incarico di programmista regista per il programma sul cinema italiano La venticinquesima ora in onda su La7, in collaborazione con il Centro Sperimentale di Cinematografia e la Cineteca Nazionale. Analisi dei materiali e redazione di testi relativi al patrimonio della cineteca: articoli 28, saggi di regia, videoconferenze, cortometraggi, archivi della memoria. 2005-2009: DOCENZA PER L’ABILITAZIONE ALL’INSEGNAMENTO Svolgimento dei corsi biennali abilitanti di secondo livello (CO.B.A.) presso l’Accademia delle Belle Arti di Roma. Assegnazione dei Corsi di Storia della fotografia I e II e Fotografia e altre tecniche multimediali per gli anni accademici 2005-2006, 2006-2007, 2007-2008 e 2008-2009 per l’abilitazione in Storia della grafica e della fotografia. 2011-2015: DOCENZA DI STORIA DEL CINEMA Assegnazione di moduli a contratto per gli anni accademici 2011-2012, 2012-2013 e 2013-2014, 2014-2015 in Storia generale del cinema e in Storia del cinema italiano presso la Scuola Provinciale di Arte Cinematografica “Gian Maria Volonté”, patrocinata dalla Provincia di Roma e finanziata dal Fondo Sociale Europeo. 2013-2017: DOCENZA DI PROGETTAZIONE DELLO SPETTACOLO Assegnazione di moduli a contratto per gli anni accademici 2013-2014, 2014-2015 e 2015-2016, 2016-2017 in Sceneggiatura, Progettazione dello Spettacolo e Organizzazione degli eventi culturali presso la Libera Università Maria Santissima Assunta (LUMSA), per il corso di studi in Scienze della Comunicazione, Formazione e Marketing. 2009-2017: LABORATORI DI SCRITTURA CREATIVA Conduzione di laboratori di scrittura creativa “La forza dell’immaginazione” presso il Teatro Le Maschere, la Casa delle Culture e il Teatro Vascello. Svolgimento di laboratori annuali (da ottobre a maggio) sulle teorie e le tecniche di scrittura creativa, che si concludono con un saggio finale di letture sceniche e musica dal vivo.


    Principali pubblicazioni

    PUBBLICAZIONI NARRATIVA: L'ultimo orizzonte, Roma, Stango Editore, 1998. Romanzo finalista alla VI° edizione del premio letterario “L'inedito” 1996. I popoli dell'attesa, in Centotrentotto mirabili istorie, Roma, Stango Editore, 1997. Racconto finalista del premio letterario “Via di Ripetta”. Trame di follia, Roma, Empiria Edizioni, 2005. Decalogo di racconti sulle diverse espressioni di malattia mentale narrati attraverso stili di scrittura differenti. L’utopia di Moebius, L’Autore Libri Firenze, 2007. Romanzo intorno a una città ideale destinata ai portatori di handicap. Vincitore del Premio Nazionale “Histonium” 2008. Rapsodia in abisso, Empiria Edizioni, 2014. Romanzo sulle ossessioni che governano la creatività e le contaminazioni tra le diverse espressioni artistiche. Capriccio d’anima, ETS Edizioni, 2016. Raccolta di novelle accompagnate da fotografie a tema che scandiscono un rapporto dialettico tra il corpo e l’anima. Trilogie imperfette, Sovera Edizioni, 2017. Tre trilogie di racconti su corpi, luoghi, eventi che affrontano temi quali l’amore, la guerra, il sogno, la crisi, il contrasto, la rivalità, l’inganno. CRITICA CINEMATOGRAFICA: Potenza e fascino della parola: Gassman scrittore, in Vittorio Gassman. L’ultimo mattatore, Venezia, Marsilio, 1999. “I soliti ignoti”. L’inadeguatezza dell’essere, in Lo sguardo eclettico. Il cinema di Mario Monicelli, Venezia, Marsilio, 2001. Tra Studio e Kammerspiel. Tracce di teatro, in Trevico-Cinecittà. L’avventuroso viaggio di Ettore Scola, Venezia, Marsilio, 2002. Il tempo non muore mai perché il cerchio non è rotondo, «Cinema 60», n. 220, 1994. Dalla scena allo schermo: il nuovo cinema shakespeariano, «Cinema 60», n. 228, 1997. Molteplicità e scissione dell’io in “Zelig” e “Harry”, «Cinema 60», n. 233, 1998. Celebrity, recensione, «Cinema 60», n. 239, 1998. L’assedio d’amore nella resa di tutto, «Cinema 60», n. 240, 1999. Shakespeare in fake. Inganni e falsità tra arte e storia, «Cinema 60», n. 241, 1999. La sessualità vulnerabile e imperfetta, «Cinema 60», n. 252, 2000. Sogno di una notte di mezza estate, recensione, «Cinema 60», n. 253, 2000. Pene d’amor perdute, recensione, «Cinema 60», n. 253, 2000. Accordi e disaccordi, recensione, «Cinema 60», n. 254, 2000. Potente, impietoso, originale: il primo “Titus” sullo schermo, «Cinema 60», n. 255, 2000. Hamlet 2000, recensione, «Cinema 60», n. 256, 2000. Criminali da strapazzo, recensione, «Cinema 60», n. 257, 2001. Quills – La penna dello scandalo, recensione, «Cinema 60», n. 259, 2001. La maledizione dello scorpione di giada, recensione, «Cinema 60», n. 262, 2001. “Le biciclette di Pechino”: competizioni e aspirazioni nella Cina odierna, «Cinema 60», n. 263, 2002. La dimensione del corpo nelle sceneggiature postume di Pier Paolo Pasolini, «Cinema 60», n. 267/268, 2002. “O” come Otello, recensione, «Cinema 60», n. 267/268, 2002. Hollywood ending, recensione, «Cinema 60», n. 267/268, 2002. “The hours”: trilogia di esistenze tra arte, morte e follia, «Cinema 60», Anno 269/270, 2003. La casa dei matti, recensione, «Cinema 60», n. 269/270, 2003. Il talento di Mr. Ripley, recensione, «Cinema 60», n. 271/272, 2003. La mia vita senza me, recensione, «Carte di cinema», n. 13, 2004. Primavera, Estate, Autunno, Inverno…, recensione, «Carte di cinema», n. 14, 2004. Vera Drake, recensione, «Carte di cinema», n. 15, 2004. Melinda & Melinda, recensione, «Cinema 60», n. 281/282, 2005. Il mercante di Venezia, recensione, «Cinema 60», n. 283/284, 2005. “Match Point”: l’esito del delitto sotto il segno della fortuna, «Cinema 60», n. 287, 2006. Scoop, recensione, «Cinema 60», n. 289, 2006. “Babel” o dell’incomunicabilità, «Cinema 60», n. 291, 2007. Sogni e delitti, recensione, «Cinema 60», n. 295, 2008. Vicky, Cristina, Barcellona, recensione, «Cinema 60», n. 298, 2008. La Shoah nello sguardo dell’infanzia, «Cinema 60», n. 299, 2009. Le molteplici declinazioni della morte: “Biutiful”, “Hereafter”, “Incendies”, «Cinema 60», n. 307, 2011. “Anonymous” o dell’autorialità, «Cinema 60», n. 309-310, 2011. “The Artist”, l’intramontabile fascino del muto, «Cinema 60», n. 309-310, 2011. “Midnight in Paris”, nostalgia del tempo che fu, «Cinema 60», n. 309-310, 2011. “Hugo Cabret” sulle tracce fantastiche di Georges Méliès, «Le reti di Dedalus», marzo 2012. “Cesare deve morire”: Shakespeare tra le sbarre secondo i Taviani, «Cinema 60», n. 311, 2012. “Still life”, il culto dell’estremo saluto, «Cinema 60», n. 317-318, 2013. Blue Jasmine, recensione, «Cinema 60», n. 317-318, 2013. Storie pazzesche, recensione, «Cinema 60», n. 321-322, 2014. “Birdman”. L’attore e il suo doppio tra finzione e realtà, «Le reti di Dedalus», Spazio libero, marzo 2015. “Macbeth”. Potenza dell’immagine e autenticità della parola, «Scenario», gen. 2016. “Irrational man” o del paradosso filosofico, «Scenario», gen. 2016. “Cafè Society”, gli anni Trenta tra divismo hollywoodiano e malavita newyorkese, «Scenario», nov. 2016. CRITICA TEATRALE: Il “Ran” di Kurosawa, per un teatro sensoriale, «Cinema 60», n. 265, 2002. “Porcile” di Pasolini: il teatro da non rappresentare, «Scenario», dic. 2008. Da troppa vita che ho nel sangue. Omaggio ad Antonia Pozzi, «Scenario», dic. 2008. “Il dubbio” di Shanley tra cinema e teatro, «Cinema 60», n. 300, 2009. Fedeltà e fisicità nello Shakespeare dei Propeller, «Scenario», apr. 2009. Tempesta da Kammerspiel. Shakespeare per De Rosa e Orsini, «Scenario», dic. 2009. Le invisibili: donne violate e sconosciute, «Scenario», apr. 2009. Tutto sul teatro. Le madri di Almodovar, «Cinema 60», n. 306, 2010. Sotto il segno di Shakespeare: “I masnadieri” di Schiller, «Scenario», nov. 2011. “Art” e “Le Dieu du Carnage”. Il teatro di Yasmina Reza, «Cinema 60», n. 309-310, 2011. “Otello”. L’altra verità, «Scenario», mar. 2015. Il mondo distopico di “Der Park”, «Scenario», mag. 2015. “Macbeth o del sovrannaturale”. Shakespeare secondo De Fusco, «Fogli e parole d’arte», nov. 2016. CRITICA LETTERARIA E FILOSOFICA: La follia come statuto simbolico del limite, «Philosophema», n. 7-8, 1989. Silenzio della fede e silenzio della conoscenza: “Il nome della rosa” e “Il pendolo di Foucault, «Philosophema», n. 11-12, 1991. Il Terzo Mondo in Europa, «AC», n. 4, 1991. La trilogia de “Il Padrino”. Per un’interpretazione antropologica dell’opera di Francis Ford Coppola, «AC», n. 7, 1992. Dentro l’alcool. Terzo rapporto sull’alcolismo in Italia, Roma, Koinè Edizioni, 1993. “L’isola del giorno prima”: la ricerca dell’impossibile. Lettera aperta a Umberto Eco, «Philosophema», n. 15-16, 1994. Antropologia come critica culturale, recensione, «Philosophema», n. 15-16, 1994. Il senso della follia. Riflessioni sulla malattia mentale a quindici anni dalla riforma, «Up & Down», n. 6, 1994. Il mondo della moda: segni, tendenze, identità, «Up & Down», n. 1, 1995. Soldato Jane: la fiction come paradigma, «Rivista militare», n. 4, 1998. L’immaginario di “Baudolino”, «La Scrittura», n. 14-15, 2002. La vita sessuale di Catherine M., recensione, «Lettera Internazionale», n.71, 2002. Storia, identità e linguaggio del fool, in Memoria di Shakespeare, a cura di Agostino Lombardo, vol. 3, Roma, Bulzoni, 2003. Il romanzo tra postmoderno e verità storica. Intervista a Umberto Eco, «Lettera Internazionale», n. 75, 2003. La dimensione del corpo nella poetica di Pier Paolo Pasolini, «Philosophema», nuova serie, n. 6-8, 2006. La visione dell’arte nello sguardo del destino. Intervista a Emanuele Severino, «La Critica», n. 15, 2008. “Il cimitero di Praga” o del complotto perfetto, «Le reti di Dedalus», marzo 2011. Questione di stile – Matter of style, «Equipèco», n. 34, 2012. Le frontiere estreme dell’autoscatto. Come ammalarsi o morire di selfie, in Cheese, un mondo di selfie, Mimesis Edizioni, Roma, 2016.


    
    Master I Livello

    Master I Livello

    Master II livello

    Master II Livello

    Corsi di Laurea Master e Post Laurea

    Ateneo partner o membro di