Organizzazione e attività didattiche 2022-2023
Sei in: Home » Didattica » Docenti » Caterina Brignone

Caterina Brignone

Docente a contratto
Sede: Palermo
Dipartimento: Giurisprudenza Palermo
Corso di laurea: Giurisprudenza

Insegnamenti e orario di ricevimento

Curriculum Vitae

Caterina BRIGNONE
Nata ad Erice, ha conseguito la maturità classica col massimo dei voti presso il Liceo classico L. Ximenes di Trapani e la laurea in Giurisprudenza summa cum laude presso l’Università degli Studi di Palermo.
Superato il concorso in magistratura (D.M. 19.11.2002), ha preso servizio il 10.12.2002 e svolto l’uditorato presso il Tribunale di Palermo.
È attualmente magistrato alla IV valutazione di professionalità, e presta servizio presso il Tribunale di Trapani, con funzioni di giudice penale; ha partecipato a diversi progetti europei e di cooperazione internazionale e si è sempre spesa nel settore della formazione.

Funzioni svolte durante la carriera di magistrato:
 Ottobre 2014 ad oggi: GIP/GUP presso Tribunale di Trapani;
 2004-2017: giudice a latere della Corte di Assise di Trapani, dei collegi della Sezione Penale e Misure di Prevenzione e dei collegi per l’impugnazione delle misure cautelari reali del Tribunale di Trapani (funzioni svolte, dal 2014 al 2017, per volontaria disponibilità, in aggiunta a quelle di GIP/GUP);
 2007-2014: giudice monocratico della Sezione Penale del Tribunale di Trapani (funzione esercitata in aggiunta all’impegno nel ruolo collegiale);
 2007: giudice tutelare presso la Sezione Civile del Tribunale di Trapani (funzione esercitata in aggiunta all’impegno nel settore penale);
 2005: giudice della Sezione Civile stralcio del Tribunale di Trapani (funzione esercitata in aggiunta all’impegno nel settore penale);
 2002: uditore giudiziario presso il Tribunale di Palermo.

Attività giudiziaria (per brevi cenni)
Nel corso della ventennale attività giudiziaria, è stato profuso impegno sia nel settore civile che in quello penale, con netta prevalenza di quest’ultimo, nell’ambito del quale sono stati sperimentati tutti i possibili ruoli collegiali e monocratici e sono state acquisite conoscenze e competenze anche nel campo altamente specialistico delle misure di prevenzione.
Sono state affrontate praticamente tutte le fattispecie del diritto penale e le forme di criminalità comune ed organizzata.
È maturata particolare specializzazione nei reati contro la pubblica amministrazione (in particolare: abuso di ufficio, corruzione, concussione e frode nelle pubbliche forniture), contro la famiglia, contro la persona (specie omicidio, lesioni, intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro, violenza sessuale, atti persecutori e tortura), contro il patrimonio (soprattutto furto, rapina, estorsione ed usura), in materia di sostanze stupefacenti, sfruttamento della prostituzione, reati fallimentari ed immigrazione. Specie nell’esercizio delle funzioni di giudice dell’udienza preliminare, sono stati trattati veri e propri hard cases in tema di tortura ed immigrazione clandestina.
Al contempo, sono state affrontate le innumerevoli questioni procedurali sollevate od emerse nel corso delle udienze dibattimentali, preliminari o camerali, nei riti speciali, nei procedimenti di esecuzione, nelle fasi di convalida degli arresti o dei fermi, in sede cautelare, nelle rogatorie e nei procedimenti per i mandati di arresto europeo, in sede di autorizzazione o proroga delle operazioni di intercettazione, etc.

Altri incarichi ed attività in magistratura
 Luglio 2019 ad oggi: referente della Scuola Superiore della Magistratura (SSM) per la formazione decentrata nel settore penale per il distretto di Corte d’Appello di Palermo;
 2014 ad oggi: tutor dei magistrati ordinari in tirocinio (MOT) nelle settimane di formazione organizzate dalla Scuola Superiore della Magistratura;
 Da ottobre 2012: iscritta all’Albo internazionale per i magistrati disponibili ad incarichi di cooperazione internazionale;
 2011-2013: magistrato collaboratore del consiglio giudiziario per i nuovi magistrati ordinari di tribunale assegnati al tribunale di Trapani;
 2012: magistrato di riferimento per giudice onorario;
 2010-2012: componente del nucleo permanente per la ricognizione delle esigenze formative del distretto, istituito dai referenti della formazione decentrata del CSM per il distretto di Palermo.

Partecipazione a progetti europei
 Settembre 2021: designata a far parte delle missioni di peer review nei Balcani occidentali, da tenersi tra fine 2021 ed inizio 2022 in materia di lotta al crimine organizzato ed alla corruzione ed inserite nell’ambito del programma TAIEX (Technical Assistance and Information Exchange Instrument);
 2018 ad oggi: inserita tra gli esperti TAIEX;
 18 marzo 2021: frequenza del webinar dal titolo Judging Judges: Judicial Accountability Standards under EU Law, organizzato dal Centre for Judicial Cooperation-European University Institute (EUI) nel quadro del progetto TRIIAL – Trust, Independence, Impartiality and Accountability of legal practitioners safeguarding the rule of law under the EU Charter –, cui partecipa la Scuola Superiore della Magistratura;
 8-10 febbraio 2021: frequenza del webinar dal titolo Advanced Training in EU Law for Court Coordinators, organizzato da ERA (Accademia di Diritto Europeo);
 26 giugno 2020: partecipazione on line all’incontro con i formatori decentrati sul Progamma del Consiglio d’Europa per la formazione dei professionisti del diritto sui diritti umani (Human Rights Education for Legal Professionals - HELP);
 20-22 marzo 2019: partecipazione al convegno Cyber-crime and E-evidence, organizzato dalla rete europea di formazione giudiziaria (EJTN) e tenutosi a Lisbona;
 11-15 giugno 2018: partecipazione all’exchange programme organizzato dalla Rete Europea di Formazione Giudiziaria e svoltosi presso la corte d’appello di Celle, Bassa Sassonia, Germania;
 27 e 28 ottobre 2015: partecipazione al workshop «Multi-agencies partnership to improve Hate Crime recording: the Spanish Experience», organizzato dall’European Union Agency for Fundamental Rights (FRA) e tenutosi a Madrid;
 2013: long-term training presso la CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL’UOMO di Strasburgo, con assegnazione alla prestigiosa Research Division e volontaria collaborazione con la Divisione Italiana;
 18-20 aprile 2012: partecipazione, a Madrid, a Simultaneous seminars sets, EAW and MLA simulations - fifth set, nell’ambito delle iniziative organizzate dalla rete europea di formazione giudiziaria (EJTN);
 3-7 ottobre 2011: partecipazione al corso d’applicazione giudiziaria del diritto comunitario europeo – workshop – English session, tenutosi a Murcia (Spagna) ed organizzato dal Servicio de Formaciòn Continua del Consejo General del Poder Judicial.

Attività didattica
 26 marzo 2021: lezione sul tema Questioni di inutilizzabilità delle intercettazioni presso la Scuola Territoriale della Camera Penale di Trapani «G. Rubino»
 2009-2010: incarico, conferito dall’Università degli Studi di Palermo, di tenere il corso di lezioni in diritto penale comparato ed europeo presso la Facoltà di Giurisprudenza – polo didattico di Trapani;
 2002-2010: collaborazione alle attività scientifiche e didattiche delle cattedre di diritto penale e diritto penale comparato dei proff. Giovanni Fiandaca ed Ignazio Giacona, entrambi ordinari dell’università degli studi di Palermo;
 2004-2007: attività di docente e tutor di diritto penale presso la scuola di specializzazione per le professioni legali “G. Scaduto” di Palermo – sede di Trapani (docenti coordinatori proff. Giovanni Fiandaca ed Ignazio Giacona);
 2002: attività di docente di diritto civile presso la scuola di specializzazione per le professioni legali “G. Scaduto” di Palermo – sede di Trapani (docente coordinatore prof. Silvio Mazzarese);
 1999-2002: collaborazione alle attività scientifiche e didattiche della cattedra di Istituzioni di Diritto Privato del prof. Silvio Mazzarese, ordinario dell’Università degli Studi di Palermo.

Istruzione, formazione, titoli professionali ed altre attività
 2002 ad oggi: frequenza di numerosi corsi e seminari, organizzati, prima, dalla formazione centrale e decentrata del CSM e, poi, dalla formazione centrale e decentrata della Scuola Superiore della Magistratura nonché dalla Rete Europea di Formazione Giudiziaria (EJTN) e da altri soggetti istituzionali altamente qualificati
 Da ottobre 2020 ad oggi: componente del comitato di redazione della rivista on-line Foro e Giurisprudenza CP TP (sito di giurisprudenza della camera penale di Trapani)
 26 marzo 2011: dottore di ricerca in Studi giuridici comparati ed europei, presso l’Università degli Studi di Trento – Facoltà di Giurisprudenza (tesi di Diritto Penale dal titolo Aspetti della dignità umana nell’orizzonte del Diritto Penale – rel. prof. G. Fiandaca);
 Spring semester 2010: Senoir visiting scholar presso la Law School della University of California Berkeley;
 Giugno 2008: Visiting scholar presso il Dipartimento di Criminologia della Law Faculty di Cambridge;
 31 marzo 2007: dottore di ricerca in Fondamenti del diritto europeo e metodologia comparatistica, presso l’Università degli Studi di Palermo (tesi di Diritto Penale dal titolo Il consenso informato nel diritto inglese: riflessioni e spunti per il dibattito interno – rel. prof. G. Fiandaca);
 2002: abilitazione all’esercizio della professione forense;
 2002: abilitazione all’insegnamento delle discipline economiche e giuridiche presso gli istituti pubblici e privati di istruzione secondaria;
 29 aprile 1999: laurea in giurisprudenza con votazione di 110/110 con lode, presso l’Università degli Studi di Palermo (tesi di Diritto Privato dal titolo: Il contratto preliminare ad effetti anticipati – rel. prof. Silvio Mazzarese);
 1994: diploma di maturità presso il Liceo classico L. Ximenes di Trapani col massimo dei voti.

Provvedimenti giurisdizionali pubblicati
1. G.U.P. Trapani, ord. 23 settembre 2020, resa nel proc. n. 2429/2019 R.G. G.I.P. e n. 2089/2019 R.G.N.R. a carico di medici per il reato di cui agli artt. 589 e 590sexies, c.p., in tema di esclusione del responsabile civile che non ha preso parte agli accertamenti ex art. 360 c.p.p. ed in tema di legittimazione della parte civile e dell’imputato a chiedere la citazione in giudizio in qualità di responsabile civile della compagnia assicuratrice presso la quale è assicurato il medico per responsabilità professionale, in Foro e Giurisprudenza CP TP (sito di giurisprudenza della camera penale di Trapani), 4 ottobre 2020;
2. G.U.P. Trapani, sent. 9 novembre 2016, imp. Abdallah, in Diritto Penale Contemporaneo, 10 marzo 2017, con nota A. GILIBERTO, Favoreggiamento dell’immigrazione irregolare e soccorso in acque internazionali: il problema della veste processuale da attribuire ai migranti trasportati; in Il Penalista, 10 marzo 2017, con nota A. LEOPIZZI, Lo scafista e i migranti. Questioni sull’utilizzabilità delle dichiarazioni eteroaccusatorie dell’immigrato irregolare
3. Trib. Trapani, 16 novembre 2015, sent. n. 1396, Pres. A. Pellino, Est. C. Brignone, resa nel proc. a carico di F.B.+1, in Il Penalista, 30 marzo 2016, con nota C. IORIO, La mancata risposta dei pubblici funzionari alle istanze dei privati
4. Trib. Trapani, sent. 11 marzo 2013, n. 340, resa nel proc. a carico di S.G.+1, sul potere del sindaco, nei Comuni della Regione Sicilia, di procedere alla nomina di esperti ex art. 14 della L.R. 7/1992, sui limiti discendenti dalle norme fondamentali statali di riforma economico-sociale e sull’integrazione della fattispecie di abuso di ufficio in caso di violazione delle predette disposizioni, in De Jure;
5. Trib. Trapani, sent. 9 ottobre 2012, n. 998, resa nel proc. a carico di C.A., prende posizione sulla possibilità di confisca in assenza di sentenza di condanna, in Diritto Penale Contemporaneo, 14 gennaio 2013;
6. Trib. Trapani, ord. 30 maggio 2012, proc. a carico di G.F., sulla costituzione di parte civile dei Comuni della Regione Sicilia nell’ambito di procedimenti per reati edilizi, in Diritto Penale Contemporaneo, 18 giugno 2012;
7. Trib. Trapani, 6 marzo 2012, D.F., ord. a seguito di giudizio di riesame, sulla successione tra norme extrapenali che non comporti modifiche di disciplina della fattispecie concreta cui si connette la previsione incriminatrice, in Diritto Penale Contemporaneo, 9 marzo 2012;
8. Trib. Trapani, sent. 31 marzo 2011, n. 255, resa nel proc. a carico di F.G.+1 per fatti di estorsione aggravata dal metodo mafioso e incendio, in Diritto Penale Contemporaneo, 14 settembre 2011; in Giurisprudenza di merito, 2011, n. 12, p. 3170, con nota G. NICOLUCCI;
9. Trib. Trapani, ord. 3 marzo 2011, procedimento di esecuzione promosso dalla Calcestruzzi Castellammare s.r.l. per la restituzione di beni confiscati, in Diritto Penale Contemporaneo, 11 marzo 2011;
10. Trib. Trapani, 26 giugno 2007, n. 475, sul reato di cui all’art. 9 della L. n. 1423/1956, in De Jure;
11. Trib. Trapani, sent. 20 giugno 2007, n. 449, in tema di esclusione della capacità di volere del transessuale per una cleptomania eziologicamente collegata al disturbo dell’identità di genere, in De Jure;
12. Trib. Trapani, sent. 20 dicembre 2004, nel proc. a carico di C.F., Pres. A. Cavasino, Est. C. Brignone e G. Francolini, su svariate questioni in tema di utilizzabilità degli atti e sul rapporto di proporzionalità tra offesa e difesa, in De Jure;
13. Trib. Trapani, ord. 25 ottobre 2004, proc. di esecuzione promosso nell’interesse di D.B.L., Pres. A. Cavasino, Est. C. Brignone, in tema di requisiti per l’applicazione della disciplina del reato continuato, oneri del deducente e poteri di ufficio nonché sull’obbligo di previa contestazione ai fini della dichiarazione di abitualità e professionalità nel reato, in De Jure;
14. Trib. Trapani, sent. 14 febbraio 2006, n. 114, coestesa con il collega Giovanni Francolini e relativa all’applicabilità della fattispecie di rifiuto di atti di ufficio con riguardo ad atti altamente discrezionali di competenza del Sindaco, in Rassegna Amministrativa Siciliana, 2006;
15. Trib. Palermo, ¬¬ord. 5 ottobre 2004, Ciancimino, redatta nel periodo di uditorato sotto la supervisione dell’affidataria dott. Adrina Piras, confermata da Cass., Sez. VI, 20 maggio 2008, CED 27343 e citata, con riproduzione di ampi stralci, in ¬¬¬¬¬¬¬¬A. BALSAMO-V. CONTRAFATTO-G. NICASTRO, Le misure patrimoniali contro la criminalità organizzata, Milano, 2010, p. 14.

Attività di relatore o moderatore in convegni o seminari
 24-25 settembre 2021: moderatore nella III sessione del corso Diritto e ambiente e diritto all’ambiente, incontro interdistrettuale ed interdisciplinare dedicato alla memoria di Rosario Livatino e tenutosi ad Agrigento;
 12 luglio 2021: moderatore nell’incontro di studio Il patrocinio a spese dello Stato nel processo penale, organizzato in collaborazione col Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Palermo e tenutosi on-line tramite piattaforma Teams;
 18 ottobre 2019: moderatore nell’incontro di studio interdisciplinare Il nuovo codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza: le procedure di allerta e gli strumenti di composizione della crisi, tenutosi a Palermo;
 28 novembre 2016: relatrice al convegno Violenza di genere. Riflessioni sul fenomeno e considerazioni dal territorio, organizzato da CGL, CISL e UIL e tenutosi presso la Camera di Commercio di Trapani;
 13 giugno 2015: relatrice sul tema I poteri del giudice nell’esame incrociato nell’ambito del convegno dal titolo Esame e controesame: forma di comunicazione persuasiva?, organizzato dall’associazione Progetto forense, con il patrocinio del consiglio dell’ordine degli avvocati di Trapani;
 17 gennaio 2015: intervento sul tema Attuali prospettive di riforma della responsabilità civile dei magistrati in occasione della Giornata per la Giustizia, organizzata dalla sezione trapanese dell’ANM;
 31 maggio 2013: relatrice sul tema del Contrasto alla criminalità mafiosa nella Provincia di Trapani nell’ambito del convegno L’Antimafia e i suoi eroi, organizzato dall’associazione I colori della vita;
 1 dicembre 2012: relatrice sul tema del Rifiuto di cure nell’ambito dell’incontro di studio intitolato Il consenso informato dell’avente diritto, organizzato dal Centro Studi Salvo D’Acquisto onlus (Circolo di Marsala) e dalla Società Nazionale di Aggiornamento Medico Interdisciplinare (Delegazione Regionale Sicilia);
 18 febbraio 2012: partecipante alla tavola rotonda sul tema Il diritto e la persona di fronte alla vita ed alla morte, organizzata dall’UGCI presso il polo didattico di Trapani dell’Università degli Studi di Palermo;
 24 maggio 2011: relatrice sul tema Diritto alla salute e consenso informato tra strumenti normativi e prassi giurisprudenziali nell’ambito dell’incontro di studio su Bioetica e diritto: una riflessione interdisciplinare, organizzato dalla formazione centrale del CSM e tenutosi a Roma dal 23 al 25 maggio 2011;
 2-3 ottobre 2009: relatrice sul tema Orientamenti giurisprudenziali recenti e prospettive future in tema di rifiuto di cure nonché partecipante alla tavola rotonda nell’ambito del convegno Le questioni di fine vita. Tra diritto e non diritto, organizzato dall’Università degli Studi di Palermo - D.E.M.S. e dai referenti della formazione decentrata del CSM per i distretti di corte d’appello di Palermo e Caltanissetta e tenutosi presso l’aula magna della corte d’appello di Palermo;
 26 settembre 2009: relatrice sul tema Il fine-vita tra autodeterminazione e repressione penale nell’ambito del convegno Le decisioni sul fine vita: il difficile equilibrio tra scienza, etica e diritto, organizzato dai referenti della formazione decentrata del CSM per il distretto di corte d’appello di Venezia e tenutosi presso l’Ateneo Veneto;
 31 ottobre 2004: relatrice sul tema I diritti del paziente presso il tribunale di Trapani in occasione della giornata europea del diritto civile.

Conoscenza delle lingue
Il livello attuale di conoscenza della lingua inglese è C1.
Buona comprensione del francese scritto, rivelatasi essenziale per la traduzione dei saggi in lingua francese consultati per la stesura della tesi di dottorato in tema di dignità umana e per il periodo di attività alla Corte EDU.
Perfetta comprensione dello spagnolo scritto e orale, messa a frutto nella frequenza di lezioni in lingua spagnola nell’ambito del corso di dottorato di ricerca in Studi giuridici comparati ed europei nonché con traduzione italiana del saggio Diversità culturale e sistema penale, in La Magistatura, 2010, n. 1/2, p. 4 e ss., trad. dallo spagnolo di J.C. FERRÈ OLIVÈ, Diversidad cultural y sistema penal, saggio pubblicato in Revista Penal, n. 22 – Luglio 2008, p. 33 e ss.

Capacità e competenze informatiche
Abituale utilizzo degli strumenti informatici tanto nell’esercizio delle funzioni giurisdizionali quanto nell’attività di ricerca, sia per la redazione di provvedimenti e saggi sia per l’organizzazione del lavoro, la sistemazione del materiale, la raccolta e consultazione di giurisprudenza e dottrina.
In data 9-11 dicembre 2020, frequentato il corso MOS (Microsoft Office Specialist) – Word 2016, organizzato dalla Scuola Superiore della Magistratura.


Principali pubblicazioni

1. Commento agli artt. 77, 78 e 79 del Codice Antimafia, in Codice Antimafia, Giuffrè, 2019; 2. Oggetto delle misure patrimoniali, in AA.VV., Misure di prevenzione personali e patrimoniali, a cura di F. FIORENTIN, Torino, 2018; 3. A. BALSAMO-C. BRIGNONE, Le misure di prevenzione patrimoniali tra “diritto vivente”, innovazioni giurisprudenziali e prospettive di riforma, in AA.VV. Contributi allo studio della criminalità organizzata, a cura di V. FANCHIOTTI-M. MIRAGLIA, Torino, 2017. Al volume è stato conferito il Premio Opera Selezionata “G. Falcone-P. Borsellino” per l’anno 2018 per la Sezione Dottrina; il predetto premio internazionale, giunto alla XXIII edizione, è promosso dall’Istituto Giuridico di Ricerca Comparata e dal Libero Istituto Carlo Cattaneo di Castellanza – L.I.U.C.C. di Varese; 4. Questioni di costituzionalità delle pene pecuniarie per il delitto di procurato ingresso illegale di stranieri nello Stato (nota a Corte cost., 21 giugno 2017, n. 142), in Il Penalista, 14 novembre 2017; 5. La competenza per l’interrogatorio di garanzia in caso di misura cautelare applicata in sede di appello proposto dal P.M. avverso l’ordinanza del Gip, nota a Cass., Sez. VI, 24 giugno 2015, n. 1118, Olivieri, in Il Penalista, 15 ottobre 2015; 6. Esegesi dell’art. 275, comma 4, c.p.p. con riferimento all’assoluta impossibilità della madre a dare assistenza alla prole, nota a Cass. pen., Sez. VI, 23 giugno 2015, n. 35806, in Il Penalista, 24 settembre 2015; 7. Arresti domiciliari e autorizzazione ad assentarsi per svolgere attività lavorativa in caso di situazione di assoluta indigenza, Quesiti operativi in tema di arresti domiciliari, in Il penalista, 26 agosto 2015; 8. Arresti domiciliari presso immobile oggetto di sequestro preventivo, Quesiti operativi in tema di arresti domiciliari, in Il penalista, 26 agosto 2015; 9. Custodia caurelare in carcere e “fatto di lieve entità” di cui all’art. 276, comma 1-ter, c.p.p., Quesiti operativi in tema di custodia cautelare in carcere, in Il penalista, 26 agosto 2015; 10. Custodia cautelare in carcere e divieto di concessione degli arresti domiciliari in caso di evasione e pena irroganda non inferiore a tre anni, Quesiti operativi in tema di custodia cautelare in carcere, in Il penalista, 26 agosto 2015; 11. Arresti domiciliari: termine di durata in caso di sostituzione da o con custodia cautelare in carcere, Quesiti operativi in tema di arresti domiciliari, in Il penalista, 25 agosto 2015; 12. Custodia cautelare in carcere. Il limite della pena detentiva irroganda, Quesiti operativi in tema di custodia cautelare in carcere, in Il penalista, 25 agosto 2015; 13. Arresti domiciliari, in Il penalista, 25 agosto 2015; 14. Custodia cautelare in carcere, in Il penalista, 16 luglio 2015; 15. Tutela penale della sfera privata del minore tre le mura domestiche anche rispetto ai familiari conviventi (Nota a Corte eur. dir. uomo, Grande Camera, sent. 12 novembre 2013, Söderman v Svezia, ric. n. 5786/08), in Diritto Penale Contemporaneo, 6 dicembre 2013; 16. Dignità e diritti degli omosessuali: riflessioni a margine del caso Vallianatos e altri v Grecia (Nota a Corte eur. dir. uomo, Grande Camera, sent. 7 novembre 2013, Vallianatos e altri v. Grecia, ric. nn. 29381/09 e 32684/09), in Diritto Penale Contemporaneo, 13 novembre 2013; 17. Aspetti della dignità umana nell’orizzonte del Diritto Penale, in Diritto penale contemporaneo, 2011; 18. Autodeterminazione e informazione, salute e consenso informato: tra strumenti normativi e prassi giurisprudenziali, in Diritto penale contemporaneo, 2011; 19. Punti fermi, questioni aperte e dilemmi in tema di rifiuto di cure: la prospettiva civilistica, in Il dir. di fam. e delle pers., 2010, n. 3, p. 1311 e ss.; 20. Obblighi di informazione del medico e responsabilità penale, in Riv. pen., 2009, n. 11, p. 1231 e ss., e in Iustel, 2010, n. 14, sezione Diritto Comparato; 21. Il trattamento medico senza consenso al vaglio delle Sezioni Unite: passi avanti e persistenti ambiguità, in Riv. pen., 2009, n. 10, p. 1130 e ss.; 22. Orientamenti giurisprudenziali recenti e prospettive future in tema di rifiuto di cure, in Riv. pen., 2009, n. 9, p. 921 e ss.; 23. Testamento biologico: il Ddl licenziato al Senato rischia di modificare un quadro di riferimento, in Guida al Dir., 2009, n. 18, p. 98 e ss.; 24. Gratuità ed accordi tra coniugi in vista del divorzio, saggio redatto insieme al dott. Ignazio Tardia, in Rass. dir. civ., 2008, p. 1 e ss.; in Trattato di diritto dei contratti diretto da P. RESCIGNO ed E. GABRIELLI, p. 531 e ss.; in Il principio di gratuità, a cura di S. MAZZARESE e A. GALASSO, p. 357 e ss.; 25. Commento all’art. 552 del Codice di procedura penale, collana Le fonti del diritto italiano, a cura di G. TRANCHINA, vol. II, Milano, 2008 p. 1429 e ss.; 26. Diversità culturale e sistema penale, in La Magistatura, 2010, n. 1/2, p. 4 e ss., trad. dallo spagnolo di J.C. FERRÈ OLIVÈ, Diversidad cultural y sistema penal, saggio pubblicato in Revista Penal, n. 22 – Luglio 2008, p. 33 e ss.



lumsa.it
lumsa.it
Master I Livello

Master I Livello

Master II livello

Master II Livello

Altri Corsi di formazione

Altri Corsi di formazione

lumsa.it Corsi di Laurea lumsa.it Master e Post Laurea

Ateneo partner o membro di

EUA – European University Association IFCU/FIUC – Fédération Internationale des Université Catholiques
EURAXESS - Researchers in motion eduroam RUniPace – Rete Università per la pace
Privacy