Organizzazione e attività didattiche 2021-2022
Sei in: Home » Le notizie » LUMSA, Sapienza e Sannio gli atenei vincitori di Make IT a Case 2020-2021

LUMSA, Sapienza e Sannio gli atenei vincitori di Make IT a Case 2020-2021

Dalla creazione di valore all’identificazione dei fattori di successo, dalla proposta di nuove idee e progetti innovativi alla valorizzazione dei prodotti e dei servizi Made in Italy. Si conclude con la vittoria dei team dell’Università LUMSA, della Sapienza Università di Roma e dell’Università del Sannio la prima edizione di Make IT a Case, la competizione promossa dalla Società Italiana di Management (SIMA) e rivolta agli studenti di management di tutta Italia.

La sfida, lanciata lo scorso ottobre, ha visto la partecipazione di oltre 500 studenti universitari e ben 100 aziende coinvolte. «In questo clima di incertezza – aveva dichiarato il Prof. Sandro Castaldo (docente dell’Università Bocconi e presidente della SIMA) – questa iniziativa vuole anche sottolineare che l’università è un punto fermo che continua ad adoperarsi per gli studenti e per le aziende».

Il team dell’Università LUMSA – composto dagli studenti Pierstefano Laschera, Francesco Saragò, Walter Ventura, Manuel Maturi, Alessandro Buscagli e Filippo Ronci – ha vinto la competizione lavorando a stretto contatto con la Fabbrica di Liquirizia Amarelli, pluricentenaria realtà imprenditoriale operativa nel cosentino che proprio nella qualità dei prodotti, nel legame con il territorio e nella forte personalità del brand trova da sempre il suo successo.

«Sono contentissimo di poter constatare l’ottimo lavoro fatto dal team di studenti che con grande capacità hanno saputo descrivere l’azienda Amarelli. Dalla loro passione si comprende come questa azienda sia diventata patrimonio di un’intera collettività – ha commentato Fortunato Amarelli, amministratore delegato della società –. Non c’è soddisfazione più grande o traguardo più ambito. Ottima l’iniziativa di SIMA, stimolare gli studenti all’osservazione dei casi concreti, li aiuta a percepire quanto varie ed eterogenee possano essere le strategie e gli obiettivi aziendali».

Agli studenti dell’Università LUMSA e degli altri due atenei vincitori - Elena D’Angelo, Luca D’Ignazio, Andrea Parente e Sara Scala per la Sapienza Università di Roma e Vetrya ed Enza Cardinale, Sara Lidia Simaldone e Serena Fucci per l’Università degli Studi del Sannio e Pasta Armando – i complimenti dell’Ateneo.

La seconda edizione di Make IT a Case, oltre alla collaborazione consolidata con Mark Up, vedrà anche la partecipazione di Sellalab, piattaforma di innovazione del Gruppo Sella che affiancherà le università partecipanti nel percorso di formazione.

Pubblicato il 03/09/21 in : IN EVIDENZA

Master I Livello

Master I Livello

Master II livello

Master II Livello

Altri Corsi di formazione

Altri Corsi di formazione

Corsi di Laurea Master e Post Laurea

Ateneo partner o membro di