Organizzazione e attività didattiche 2022-2023
Sei in: Home » Eventi » Promuovere la salute. Nutrire la vita

Promuovere la salute. Nutrire la vita

Martedì 7 giugno 2022
Ore 9.30
Università LUMSA – Aula Giubileo
Via di Porta Castello 44 - Roma

IsproMay e Università LUMSA presentano il convegno “Promuovere la salute. Nutrire la vita”, che si terrà il 7 giugno presso l’Aula Giubileo della sede LUMSA di via di Porta Castello 44, a Roma, con inizio alle ore 9.30. L’iniziativa gode del patrocinio del Centro di Responsabilità SocialeSan Bernardino”. L’accesso in Aula è consentito con mascherina protettiva indossata.

L’incontro scientifico intende fare il punto sulla Responsabilità Sociale dell’Impresa in tema di alimentazione. Un settore che è importante a livello nazionale per le implicazioni che una sana e corretta alimentazione comporta a livello di sanità e di prevenzione delle malattie e per la corresponsabilità di Stato e Imprese nel dare i giusti consigli alla popolazione

D’altro canto il convegno riflette anche sull’espandersi del livello di povertà nella popolazione che amplifica il ruolo di Istituzioni e Associazioni che si mettono in condizione di venire incontro ai bisogni alimentari di chi non ha mezzi adeguati utilizzando in questo costante impegno mezzi e strutture adeguati alle sfide attuali.

I lavori, pertanto saranno articolati in due distinte sezioni “Cibo e salute” e “Cibo e povertà”. Ad aprire i lavori saranno i saluti istituzionali del prof. Gennaro Iasevoli, prorettore alla Ricerca e all’Internazionalizzazione dell’Università LUMSA, e di mons. Melchor Sánchez de Toca y Alameda, sottosegretario del Pontificio Consiglio della Cultura. A moderare gli interventi sarà Nicola Miglino, Direttore responsabile di Nutrientiesupplementi.it.

La prima sessione Cibo e salute, presenta quattro interventi tematici a cura di:

  • Victoria Padula – FAO, direttore della nutrizione.
    L'importanza dei dati per comprendere e migliorare la nutrizione
  • Luca Piretta ­– Università Campus Bio-Medico, professore gastroenterologo e docente in nutrizione.
    La nutrizione tra presente e futuro: come modulare educazione e comunicazione
  • Andrea Vania – Sapienza Università di Roma, Dipartimento di Pediatria, professore di Pediatria.
    La sana alimentazione nei bambini.
  • Laura Michelini – Università LUMSA, Dipartimento GEPLI, professore associato di Economia e Gestione delle imprese.
    Spreco del cibo e ridistribuzione: piattaforme food sharing

La seconda sessione Cibo e povertà, è incentrata su un percorso di presentazione misto, con diverse attività:

  • Don Giuliano Savina – CEI, direttore Ufficio Nazionale per l'Ecumenismo e il Dialogo Interreligioso
    Nutrire gli affamati: inedite esperienze

Seguirà la introduzione di alcune Case History a cura di:

  • Giovanni Bruno – Fondazione Banco Alimentare, presidente
  • Giustino Trincia – Caritas Roma, direttore
  • Giovanni Bedeschi – regista e volontario Opera San Francesco

Al termine sarà proiettato il trailer del social movie “Pane dal cielo” che Bedeschi ha realizzato per l’Opera San Francesco nell’intento di sensibilizzare sul mondo degli invisibili e dei senza dimora.

Si proseguirà con l’intervento di:
Mariapaola Rovetta – Trifirò & Partners Avvocati, avvocata.
Studio legale e responsabilità sociale, quali percorsi

A conclusione dei lavori di sessione e di giornata sarà proiettato il cortometraggio “L’altra Terra” di Daniele Pignatelli, realizzato in collaborazione con Bayer e coprodotto dal Giffoni Film Festival, una storia di Innovazione, Ricerca, Sostenibilità, Biodiversità e Made in Italy.

La locandina
Informativa privacy

Pubblicato il 01/06/22 in : IN EVIDENZA

lumsa.it
lumsa.it
Master I Livello

Master I Livello

Master II livello

Master II Livello

Altri Corsi di formazione

Altri Corsi di formazione

lumsa.it Corsi di Laurea lumsa.it Master e Post Laurea

Ateneo partner o membro di

EUA – European University Association IFCU/FIUC – Fédération Internationale des Université Catholiques
EURAXESS - Researchers in motion eduroam RUniPace – Rete Università per la pace
Privacy