Organizzazione e attività didattiche 2022-2023
Sei in: Home » Didattica » Docenti » Virginia Petrella

Virginia Petrella

Docente a contratto
Sede: Roma
Dipartimento: Scienze Umane (Comunicazione, Formazione, Psicologia) - Giurisprudenza, Economia, Politica e Lingue moderne
Corso di laurea: Giurisprudenza - Psicologia

Insegnamenti e orario di ricevimento

  • Clinica legale Diritto e processo del lavoro

    Sede o studio professionale
    orario di ricevimento tutti i venerdì dalle 16 alle 19 (in questo orario sarò disponibile a comunicare via mail anche all'indirizzo avv.virginiapetrella@gmail.com); le lezioni dal 16 aprile al 24 maggio
  • Ordinamento giudiziario

    Le lezioni per l'A.A. 2021-2022 si terranno il giovedì dalle 16 alle 18 ed il venerdì dalle 11 alle 13 con inizio il 14 ottobre e termine il 17 dicembre 2021 - link meet: gun-uyzz-dak
  • Curriculum Vitae

    Virginia Petrella è nata a Roma il 3 luglio 1974 (c.f. PTRVGN74L43H501F) e risiede a Roma in Viale Marco Polo, 88 (00153)

    TITOLI PROFESSIONALI ED INCARICHI DI INSEGNAMENTO UNIVERSITARIO

    Ha conseguito con il punteggio di 56/60 il diploma di maturità classica presso il Liceo Ginnasio F.A. Gualterio di Orvieto nel luglio 1993.

    Ha conseguito, il 13 luglio 1998, la laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” con la votazione di 110/110, con una tesi in Diritto Processuale Civile, dal titolo L’efficacia della sentenza in punto di fatto.

    E' risultata vincitrice nel maggio 2000 del concorso di ammissione al corso triennale di Dottorato di ricerca con borsa di studio in Diritto Processuale Civile XIV Ciclo, con sede amministrativa presso l'Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, conseguendo il titolo di Dottore di ricerca in diritto processuale civile nel novembre 2003.

    Ha conseguito l'abilitazione all’esercizio della professione di Avvocato nel 2001 presso la Corte d’Appello di Roma ed è iscritta all’Albo degli Avvocati di Roma dal 2001 e nel luglio 2014 si è iscritta all’Albo dei Cassazionisti.

    Dall'anno 2001 svolge la professione di avvocato civilista in Roma, e per i primi due anni di professione ha collaborato con primari studi di Roma operanti nel settore civile e del lavoro.

    Dall’anno 2003 è titolare di un proprio studio legale in Roma operante nel settore del diritto civile ed esercita la professione forense presso le sezioni civili del tribunale e della corte di appello e presso le sezioni specializzate del lavoro, nonché presso il Tar. È altresì abilitata al patrocinio e cura i giudizi presso le Magistrature Superiori. Tra le attività di elezione dello studio vi sono il diritto del lavoro e della previdenza ed il diritto sindacale, nonché il diritto di famiglia e delle successioni, ed in generale lo studio si occupa di tutte le problematiche civilistiche, nonché di diritto amministrativo per assistenza ai privati ed alle piccole e medie imprese. Lo studio, altresì si occupa di assistere i propri clienti nelle procedure ADR e l’avv. Petrella opera anche come arbitro nelle procedure presso la DTL di Roma per le sanzioni disciplinari. L’Avv. Petrella offre anche la propria consulenza alle imprese per la gestione dei rapporti di lavoro sia nella fase giudiziale che stragiudiziale che nelle procedure di crisi di impresa, nonché assiste, nei medesimi contesti, i lavoratori. L’Avv. Petrella è inoltre fiduciario di sigle sindacali operanti a livello provinciale e nazionale per la consulenza e l’assistenza nella trattativa, nella tutela dei diritti sindacali e nel contenzioso.

    Dal 2003 al 2007, dietro superamento di prove concorsuali presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” ha ottenuto un assegno di ricerca quadriennale per il diritto processuale civile.

    Nell'anno 2011 ha conseguito l’idoneità al concorso per ricercatore a tempo indeterminato in Diritto Processuale Civile presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Roma Tre.

    Dal 1998 collabora con le Facoltà di Giurisprudenza di Roma “La Sapienza”, e dal giugno 2001 di “Roma Tre” e di Roma “LUMSA”, per l’insegnamento del diritto processuale civile.

    Da anni, compreso il corrente A.A. è Professore a contratto per l’insegnamento del diritto processuale civile presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, per l’insegnamento del diritto processuale civile corso Tutoring, dell’Università “Roma Tre” e dell’Università di Roma “LUMSA” per l’insegnamento del diritto processuale civile presso la SSPL e presso Master di Secondo Livello.

    Nell’A.A. 2016-2017, 2017-2018 e nel corrente A.A. 2018-2019 è stata Professore a contratto per l’insegnamento del processo del lavoro all’interno della “Clinica legale diritto e processo del lavoro – laboratorio”, presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Roma “LUMSA”. Tale incarico è stato rinnovato per l’A.A. 2016-2017.

    Per gli AA. AA. 2008-2009 e 2009-2010, ha altresì svolto attività didattica come professore a contratto presso la Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali dell'Università Telematica “Guglielmo Marconi” con sede in Roma per l'insegnamento del Diritto Processuale Civile.

    Dall’A.A. 2005-2006 all’A.A. 2016-2017 è stata tutor per l’insegnamento del diritto processuale civile presso la SSPL dell’Università “La Sapienza”

    Dall’anno 2017 è Tesoriere dell’AIGA (Associazione Italiana Giovani Avvvocati) Sezione di Roma e dall’anno 2015 è Consigliere della stessa Sezione

    Dall’Anno 2018 è consulente dell’Associazione ENPSA, e collabora attivamente alle iniziative dell’Ente per gli aspetti giuridici e la consulenza ed assistenza agli iscritti ed all’associazione.

    ATTIVIVITÁ PROFESSIONALE
    Dal 1998 l’impegno professionale è stato profuso in ambito civile e del lavoro durante un’attività di praticantato presso studi legali affidatari di mandati giudiziali dei principali istituti di credito italiani.
    Dal 2001, dopo l’iscrizione all’albo degli avvocati di Roma, ha approfondito, la materia del diritto e del processo del lavoro e la materia del recupero del credito nelle esecuzioni individuali immobiliari e concorsuali, cooperando come avvocato junior con firme legali note nel settore della media e grande impresa e del settore bancario e nel settore dell’assistenza alle grandi imprese operanti nel settore immobiliare delle costruzioni e dei grandi appalti pubblici, curando, peraltro, per le stesse il contenzioso in materia di lavoro e gli aspetti legali connessi alla contrattazione collettiva, nonché alle procedure di mobilità e di licenziamento.
    Dal giugno 2003 la sottoscritta ha aperto un proprio studio professionale autonomo, con attività orientata prevalentemente al processo civile e del lavoro, nonché alla materia amministrativa per gli aspetti relativi alla valorizzazione e gestione del patrimonio immobiliare e personale la cura delle controversie ereditarie, nonché la magistratura tributaria, curando le problematiche sottoposte dalla clientela formata prevalentemente da piccole e medie imprese e privati, curando un vasto contenzioso presso la magistratura di merito e le Magistrature Superiori. L’Avvocato Petrella assiste, altresì, organizzazioni sindacali radicate presso grandi imprese private operanti nel settore della sicurezza privata e delle costruzioni, nonché degli appalti pubblici. La sottoscritta, inoltre, assiste Associazioni di categoria e organismi no profit operanti nel settore della consulenza in materia di pubblico impiego di lavoratori operanti presso le autorità di pubblica sicurezza, le forze armate per tutto quanto attiene alla contrattazione, alla fisiologia e patologia dei rapporti di lavoro ed alla sicurezza sul lavoro, nonché alle procedure di risarcimento dei danni derivanti da causa di servizio o per servizio, in tutte le tipologie.
    Un ampio settore dello studio è dedicato alla cura del diritto di famiglia e dei minori, nonché del diritto delle successioni.
    Anche in ragione degli studi ed interessi accademici la sottoscritta è stata difensore in procedure arbitrali libere ed amministrate, nonché ha svolto il ruolo di arbitro.
    Dal 18 luglio 2014, l’Avv. Virginia Petrella è iscritta all’Albo degli Avvocati abilitati al patrocinio dinanzi alle Magistrature Superiori.
    Per l’A.A. 2016-201, 2017-2018 nonché 2018-2019, ha ottenuto l’incarico di professore a contratto per l’insegnamento del diritto processuale del lavoro presso la Clinica Legale della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Roma LUMSA.

    Nell’anno 2018 ha avviato una collaborazione di consulenza con l’ENPSA per le problematiche fornedendo assistenza all’Ente ed ai suoi Associati.
    Nell’anno 2017 è fiduciaria di una sigla sindacale indipendente per le problematiche relative ai diritti sindacali ed al diritto del lavoro e previdenziale.

    Da anni collabora come meglio in appresso indicato con le Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Roma “La Sapienza”(dal 1998), dell'Università degli Studi “Roma Tre”(dall’anno 2001), della Libera Università Maria SS. Assunta sede di Roma (dall’anno 2001), nonché, dall'A.A. 2008-2009, con l'Università Telematica “Guglielmo Marconi” con sede in Roma.
    In particolare:

    - Dall'ottobre 1998 sino al corrente anno accademico ha svolto attività di ricerca e didattica presso l'Istituto di Diritto Processuale Civile (oggi Sezione Diritto Processuale Civile del Dipartimento di Scienze Giuridiche) della Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Roma “La Sapienza” dapprima a titolo di volontariato e successivamente, dal maggio 2000, quale dottoranda di ricerca e dal 1° luglio 2003 al 30 giugno 2007, quale assegnista di ricerca, sviluppando il relativo progetto con applicazione continuativa. Ha curato la preparazione degli studenti attraverso gruppi di studio, turni di ricevimento e ha partecipato alle Commissioni di esame. Successivamente, ha ampliato la collaborazione con la Facoltà di Giurisprudenza, svolgendo attività di tutorato per l'insegnamento del Diritto Processuale Civile presso la Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali. Infine, a partire dall’anno 2012-2013 e fino all’A.A. 2016-2017, ha ricoperto il ruolo di docente a contratto per l’insegnamento del diritto processuale civile nel corso di laurea tutoring.

    - Dal maggio 2001 sino al corrente anno accademico, ha svolto attività di ricerca e didattica per l'insegnamento del Diritto Processuale Civile presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di “Roma Tre” con contratti di collaborazione per attività didattica integrativa e corsi di supporto alla didattica. Ha fatto parte dell'Unità di ricerca della suddetta sede nell'ambito del PRIN 2006 dal titolo “Canoni europei per la codificazione processuale (verso un codice europeo di procedura civile)”. Ha svolto lezioni nell'ambito di seminari, ha curato la preparazione degli studenti e ha partecipato alle Commissioni di esame. Successivamente ha ampliato la propria collaborazione con detta Facoltà svolgendo attività didattica integrativa per la Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali a partire dall’anno accademico 2006-2007 e, a partire dall’anno 2011, quale docente a contratto presso la SSPL per l’insegnamento del diritto processuale civile e quale docente presso il Master Giuristi e Consulenti d'Impresa per l’insegnamento del diritto processuale civile. Nell’anno 2014 ha vinto il concorso pubblico per titoli ed esami per un insegnamento triennale in diritto processuale civile presso la SSPL dell’Università degli Studi di Roma Tre per l’insegnamento del diritto processuale civile. Nell’anno 2017 ha vinto nuovamente il concorso pubblico per titoli ed esami per un insegnamento triennale in diritto processuale civile presso la SSPL dell’Università degli Studi di Roma Tre per l’insegnamento del diritto processuale civile.

    - Dal maggio 2001 sino al corrente anno accademico, ha svolto attività di ricerca e didattica presso l'Istituto di Diritto Processuale Civile della Facoltà di Giurisprudenza della Libera Università Maria Ss. Assunta con contratti di collaborazione per attività didattica integrativa e per corsi di supporto alla didattica in qualità di docente. Ha svolto corsi di lezioni, ha curato la preparazione degli studenti e ha partecipato alle Commissioni di esame. Successivamente ha ampliato la propria collaborazione con detta Facoltà svolgendo attività didattica integrativa dall’A.A. 2006-2007 per la Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali presso la quale è stata ed è docente di diritto processuale civile a partire dall’anno accademico 2014-2015 fino al corrente A.A..

    - Per gli AA. AA. 2008-2009 e 2009-2010, ha svolto attività didattica come professore a contratto presso la Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali dell'Università Telematica “Guglielmo Marconi” con sede in Roma per l'insegnamento del Diritto Processuale Civile.

    - Per gli AA. AA. 2012-2013, 2013-2014, 2014-2015, 2015-2016, 2016-2017, ha svolto attività didattica come professore a contratto per l’insegnamento del diritto processuale civile – laurea Tutoring presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università “La Sapienza” di Roma.

    - Per gli AA. AA. 2011-2012, 2012-2013, 2013-2014, 2014-2015, 2015-2016, 2016-2017, 2017-2018 ha svolto e svolge attività di docenza come professore a contratto presso la Scuola di Specializzazione per le Professioni legali dell’università degli Studi “Roma Tre” per l’insegnamento del diritto processuale civile

    - Nell’agosto 2014, in particolare, ha superato la valutazione comparativa per il conferimento dell’incarico di docente a contratto presso la predetta Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali di “Roma Tre” per un triennio.

    - Nel settembre 2017, in particolare, ha superato la valutazione comparativa per il conferimento dell’incarico di docente a contratto presso la predetta Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali di “Roma Tre” per un ulteriore triennio.

    - Per gli AA. AA. 2011-2012, 2013-2014, 2014-2015, 2015-2016, 2016-2017 ha svolto attività di docenza come professore a contratto di diritto processuale civile nell’ambito del Master di II Livello dedicato ai “Giuristi e consulenti d’impresa” tenuto presso l’Università degli Studi di “Roma Tre”.

    - Per l’A.A. 2012-2013 ha svolto attività di docenza come professore a contratto per l’insegnamento del diritto processuale civile nell’ambito del Master di II Livello intitolato “Globalizzazione dei Mercati e Tutela dei Consumatori” presso la Facoltà di Economia “Federico Caffè” dell’Università degli Studi di “Roma Tre”.

     Dal 1998 a tutt'oggi ha esercitato la libera professione dapprima nell'ambito del praticantato e, a partire dal 2001 ad oggi, quale avvocato civilista e del lavoro in Roma ed è attualmente abilitata al patrocinio presso le Magistrature Superiori.

    - Dal 2015 è Consigliere dell’AIGA (Associazione Italiana Giovani Avvocati) Sezione di Roma e dall’anno 2017 è Tesoriere della stessa Associazione

    - Dall’anno 2018 è consulente di Fiducia dell’ENPSA (Ente Nazionale di Promozione Sociale e Tutela Ambiente)

    - Dall’anno 2018 è consulente di fiducia del sindacato SIA-CONFSAL

    ATTIVITA' DIDATTICA

    Dopo il conseguimento della laurea, ha iniziato a collaborare con la cattedra di Diritto Processuale Civile tenuta dal Prof. Carmine Punzi presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, operando nell'ambito dei corsi ufficiali. Ha esteso poi le sue collaborazioni con la cattedra di Diritto Processuale Civile della Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi “Roma Tre” tenuta dal Prof. Giuseppe Ruffini e con la cattedra di Diritto Processuale Civile della Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Roma “LUMSA”, tenuta dapprima dal Prof. Carmine Punzi e successivamente dai Professori Giuseppe Ruffini e dal Prof. Emanuele Odorisio.
    Ha infine avuto modo di sperimentare l'attività didattica nell'ambito del corso di Diritto Processuale Civile della Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali della Facoltà di Giurisprudenza dell'Università Telematica Guglielmo Marconi, nonché nel Corso di Diritto processuale civile presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Roma “La Sapienza”. Nell'A.A. 2013-2013 è stata nominata docente di diritto processuale civile del corso di laurea Tutoring presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, incarico che ha ricoperto anche nei successivi due anni accademici. Ha inoltre svolto lezioni su argomenti di diritto processuale civile nell'ambito di Master di secondo livello organizzati dall'Università degli Studi “Roma Tre”.
    Per gli A.A. 2011-2012, 2012-2013, 2013-2014, 2014-2015, 2015-2016, 2016-2017, 2017-2018, 2018-2019, è stata nominata docente a contratto per l’insegnamento del diritto processuale civile presso la SSPL dell’Università degli “Studi di Roma Tre”.
    Sta svolgendo da venti anni attività didattica con lezioni frontali nell'ambito di incontri seminariali, nell'ambito di corsi specifici di approfondimento o recupero, nonché nell'ambito dei corsi di laurea e della programmazione per le Scuole di Specializzazione per le Professioni Legali ed, infine nell'ambito dei Master di secondo livello, tutte in tema di Diritto processuale civile.

    L'attività didattica svolta presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Roma “La Sapienza” è così articolata:

    - Dall’ottobre 1998 all'ottobre 2008 ha partecipato alle commissioni di esame della I cattedra di Diritto Processuale Civile tenuta dal Prof. Carmine Punzi, di cui è tuttora cultore della materia con il Prof. Romano Vaccarella ed il prof. Claudio Consolo.

    - Dall'ottobre 1998 all'ottobre 2008 ha tenuto turni di assistenza per gli studenti della 1a cattedra di Diritto Processuale Civile tenuta dal Prof. Carmine Punzi.

    - Negli A.A. 1998-1999, 1999-2000, 2000-2001, 2001-2002, 2002-2003, ha partecipato, per la cattedra di Diritto Processuale Civile tenuta dal Prof. Carmine Punzi, a gruppi di studio trattando temi collegati al corso ufficiale, in tema di disposizioni generali, processo di cognizione nelle varie fasi, processo esecutivo e procedimenti speciali con cadenza di tre ore settimanali.

    - Nel triennio 2000-2003 ha seguito il corso di dottorato di ricerca conseguendo il titolo di Dottore di ricerca in diritto processuale civile nel novembre del 2003, discutendo una tesi dal titolo “L’oggetto del giudizio di rinvio”

    - Nel quadriennio 2003-2007 è stata titolare di un assegno di ricerca ed ha prestato la propria opera presso l’allora Istituto di diritto processuale civile, approfondendo lo studio della formazione della cosa giudicata sui presupposti in fatto della sentenza.

     Negli A.A. 2003-2004, 2004-2005, 2005-2006, 2006-2007, 2007-2008 ha partecipato, per la cattedra di Diritto Processuale Civile tenuta dal Prof. Carmine Punzi, a gruppi di studio trattando temi collegati alle lezioni del corso ufficiale corso di laurea in Scienze Giuridiche e agli studenti del corso di laurea quadriennale in Giurisprudenza, sui principali argomenti del programma di esame con cadenza di due ore settimanali. Ha altresì svolto attività di assistenza agli studenti frequentanti e non frequentanti. Ha trattato delle disposizioni generali del c.p.c., del processo di cognizione nelle fasi di primo grado e di impugnazione, dei procedimenti esecutivi e dei procedimenti speciali.

    - Dall'A.A. 2009- 2010 a tutto l'A.A. 2012-2013, ha svolto attività seminariale integrativa delle lezioni del corso ufficiale di diritto processuale civile, tenuto dal prof. Romano Vaccarella, trattando dei principali argomenti del codice di procedura civile.

    - Nell’A.A. 2005-2006, a seguito di procedura comparativa per titoli, ha svolto attività di supporto alla didattica per l'insegnamento del Diritto Processuale Civile presso la Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali per un totale di quaranta ore.

    - Nell'A.A. 2006-2007, a seguito di procedura comparativa per titoli, ha svolto attività di supporto alla didattica per l'insegnamento del Diritto Processuale Civile presso la Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali per un totale di quaranta ore.

    - Nell'A.A. 2006-2007 ha tenuto, nell'ambito del corso ufficiale di laurea Magistrale, una lezione integrativa di due ore per gli studenti della prima cattedra di Diritto Processuale Civile del Prof. Carmine Punzi, avente ad oggetto il pignoramento mobiliare, immobiliare e presso terzi.

    - Nell’A.A. 2007-2008 ha partecipato, per la cattedra di Diritto Processuale Civile del corso di laurea in Scienze Giuridiche e agli studenti del corso di laurea quadriennale in Giurisprudenza tenuta dal Prof. Carmine Punzi ai gruppi di studio trattando temi collegati alle lezioni del corso, sui principali argomenti del programma di esame con cadenza di un'ora settimanale. Ha trattato delle disposizioni generali del codice di procedura civile, del processo di cognizione del processo esecutivo e dei procedimenti speciali.

    - Nell'A.A. 2007-2008, a seguito di procedura comparativa per titoli, ha svolto attività di supporto alla didattica per l'insegnamento del Diritto Processuale Civile presso la Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali per un totale di quaranta ore.

     Nell' A.A. 2008-2009, a seguito di superamento di procedura comparativa per titoli, ha svolto attività di supporto alla didattica per l'insegnamento del Diritto Processuale Civile presso la Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali.

     Nell' A.A. 2009-2010, a seguito di superamento di procedura comparativa per titoli, ha svolto attività di supporto alla didattica per l'insegnamento del Diritto Processuale Civile presso la Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali.

     Nell' A.A. 2010-2011, a seguito di superamento di procedura comparativa per titoli, ha svolto attività di supporto alla didattica per l'insegnamento del Diritto Processuale Civile presso la Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali.

     Nell'A.A. 2011-2012, a seguito di superamento di procedura comparativa per titoli, ha svolto presso la Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali attività di tutor per l'insegnamento del diritto processuale civile agli specializzandi del primo anno di corso, per un totale di 100 ore.

     Per l'A.A. 2012-2013, a seguito di superamento di procedura comparativa per titoli, è stata nominata tutor presso la Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali per l'insegnamento di diritto processuale civile agli specializzandi del secondo anno di corso, per un totale di 100 ore.

    - Pre l'A. A. 2012-2013, a seguito di procedura comparativa per titoli e pubblicazioni, è stata nominata docente a contratto per il corso di laurea Tutoring presso la Facoltà di Giurisprudenza per l'insegnamento del Diritto processuale civile, dipartimento di scienze giuridiche.

     Per l'A.A. 2013-2014, a seguito di superamento di procedura comparativa per titoli, è stata nominata tutor presso la Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali per l'insegnamento di diritto processuale civile agli specializzandi del secondo anno di corso, per un totale di 100 ore.

    - Pre l'A. A. 2013-2014, a seguito di procedura comparativa per titoli e pubblicazioni, è stata nominata docente a contratto per il corso di laurea Tutoring presso la Facoltà di Giurisprudenza per l'insegnamento del Diritto processuale civile, dipartimento di scienze giuridiche

     Per l'A.A. 2014-2015, a seguito di superamento di procedura comparativa per titoli, è stata nominata tutor presso la Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali per l'insegnamento di diritto processuale civile agli specializzandi del secondo anno di corso, per un totale di 100 ore.

    - Per l'A. A. 2014-2015, a seguito di procedura comparativa per titoli e pubblicazioni, è stata nominata docente a contratto per il corso di laurea Tutoring presso la Facoltà di Giurisprudenza per l'insegnamento del Diritto processuale civile, dipartimento di scienze giuridiche

    - Per l'A. A. 2015-2016, a seguito di procedura comparativa per titoli e pubblicazioni, è stata nominata docente a contratto per il corso di laurea Tutoring presso la Facoltà di Giurisprudenza per l'insegnamento del Diritto processuale civile, dipartimento di scienze giuridiche

    - Per l'A. A. 2016-2017, a seguito di procedura comparativa per titoli e pubblicazioni, è stata nominata docente a contratto per il corso di laurea Tutoring presso la Facoltà di Giurisprudenza per l'insegnamento del Diritto processuale civile, dipartimento di scienze giuridiche

    - Per l'A.A. 2016-2017, a seguito di superamento di procedura comparativa per titoli, è stata nominata tutor presso la Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali per l'insegnamento di diritto processuale civile agli specializzandi del secondo anno di corso, per un totale di 100 ore

    L'attività didattica svolta presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi “Roma Tre” è così articolata:

    - Dal maggio 2001 ad oggi collabora continuativamente con le cattedre di Diritto Processuale Civile tenute dapprima dai Professori Girolamo Bongiorno e Giuseppe Ruffini ed ora dai Professori Giuseppe Ruffini, Giorgio Costantino e Antonio Carratta, partecipando alle commissioni di esame, come cultore della materia e svolgendo turni di ricevimento per gli studenti e attività seminariale, con lezioni frontali riguardanti sia le disposizioni generali, che il processo di cognizione, oltre che l'esecuzione forzata e i procedimenti speciali.

    - Nell'A.A. 2002-2003 ha altresì tenuto una lezione di due ore per gli studenti di Diritto Processuale Civile per la cattedra del Prof. Giuseppe Ruffini, avente ad oggetto i provvedimenti sommari non cautelari.

    - Nell'A.A. 2002-2003 ha sottoscritto un contratto per lo svolgimento di venticinque ore di attività di supporto alla didattica per l'insegnamento del Diritto Processuale Civile presso le cattedre di Diritto Processuale Civile dei Professori Giuseppe Ruffini e Girolamo Bongiorno, nell'ambito del quale ha svolto attività di ricevimento degli studenti.

    - Nell'A.A. 2005-2006 ha sottoscritto un contratto per lo svolgimento di attività di supporto alla didattica presso la cattedra di Diritto Processuale Civile del Prof. Giuseppe Ruffini, tenendo lezioni di due ore a cadenza settimanale in occasione di seminari dall'aprile al giugno 2006, svolgendo lezioni frontali relative ai principali istituti contenuti nelle disposizioni generali del c.p.c, nonché relativi al processo di cognizione, al processo esecutivo ed ai procedimenti speciali.

    - Nell'A.A. 2005-2006 ha svolto attività di correttore presso la Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali, nella materia di Diritto Processuale Civile, tenendo lezioni di taglio pratico e correggendo le prove scritte svolte a simulazione dell'esame per l'abilitazione.

     Nell'A.A. 2006-2007 ha sottoscritto un contratto per lo svolgimento di attività di supporto alla didattica presso la cattedra di Diritto Processuale Civile del Prof. Giuseppe Ruffini, tenendo turni di assistenza e lezioni di due ore settimanali agli studenti del corso con approfondimenti sui principali argomenti trattati dal titolare della cattedra, in tema di disposizioni generali, processo di cognizione, processo esecutivo e procedimenti speciali.

    - Nell'A.A. 2006-2007 ha svolto attività di correttore presso la Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali per gli specializzandi del I e del II anno, nella materia di Diritto Processuale Civile, tenendo lezioni di taglio pratico e correggendo le prove scritte svolte a simulazione dell'esame per l'abilitazione.

    - Nell'A.A. 2007-2008 ha sottoscritto un contratto per lo svolgimento di attività di supporto alla didattica presso le cattedre di Diritto Processuale Civile dei Professori Giuseppe Ruffini e Giorgio Costantino occupandosi del ricevimento degli studenti con turni di due ore settimanali.

    - Nell'A.A. 2007-2008 ha svolto attività di correttore presso la Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali per gli studenti del I e del II anno, nella materia di Diritto Processuale Civile, tenendo lezioni di taglio pratico e correggendo le prove scritte svolte a simulazione dell'esame per l'abilitazione.

    - Nell' A.A. 2008-2009, a seguito di procedura comparativa, ha svolto attività di correttore presso la Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali, nella materia di Diritto Processuale Civile, tenendo lezioni di taglio pratico e correggendo le prove scritte svolte a simulazione dell'esame per l'abilitazione.

     Nell'ambito dell'A.A. 2009-2010, a seguito di procedura comparativa, ha svolto attività di correttore presso la Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali, nella materia di Diritto Processuale Civile, tenendo lezioni di taglio pratico e correggendo le prove scritte svolte a simulazione dell'esame per l'abilitazione.

    - Nell'A.A. 2009-2010 ha sottoscritto un contratto per lo svolgimento di attività di supporto alla didattica presso le cattedre di Diritto Processuale Civile dei Professori Giuseppe Ruffini e Giorgio Costantino occupandosi di tenere lezioni frontali di approfondimento su argomenti specifici del programma di corso ordinario

     Nell'ambito dell'A.A. 2010-2011, a seguito di procedura comparativa, ha svolto attività di correttore presso la Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali, nella materia di Diritto Processuale Civile, tenendo lezioni frontali e correggendo le prove scritte svolte a simulazione dell'esame per l'abilitazione.

     Nell'A.A. 2010-2011 ha sottoscritto un contratto per lo svolgimento di attività di supporto alla didattica presso le cattedre di Diritto Processuale Civile dei Professori Giuseppe Ruffini e Giorgio Costantino occupandosi di tenere lezioni seminariali di approfondimento su argomenti specifici del programma di corso ordinario.

     Nell'A.A. 2010 - 2011 ha svolto attività didattica nell'ambito del Master di secondo livello per giuristi e consulenti di Impresa tenendo una lezione di due ore in materia di diritto processuale civile sul procedimento monitorio ed al decreto ingiuntivo europeo.

     Nell'A.A. 2011-2012, a seguito di superamento di procedura di valutazione comparativa per titoli, ha svolto attività di correttore presso la Scuola di Specializzazione per le Professioni legali, nella materia del Diritto processuale civile, tenendo lezioni di taglio pratico in materia di giurisdizione e competenza ed in materia di semplificazione dei riti e correggendo le prove scritte svolte a simulazione dell'esame per l'abilitazione.

     Nell'A.A. 2011 – 2012, ha svolto attività didattica con lezioni frontali nell'ambito del Mater di secondo livello per Giuristi e Consulenti di Impresa, per un totale di quattro ore di lezione in materia di diritto processuale civile, aventi più precisamente ad oggetto il procedimento monitorio ed il decreto ingiuntivo europeo.

    Nell'A.A. 2012-2013, a seguito di valutazione comparativa, ha ottenuto incarico di professore a contratto presso la Scuola di Specializzazione per le Professioni legali, per l'insegnamento del Diritto Processuale civile nell'ambito del quale ha svolto e sta svolgendo, oltre alla attività di correzione degli elaborati scritti e di loro commento in aula, lezioni frontali agli specializzandi.

    - Nell'A.A. 2013-2014, a seguito di valutazione comparativa, ha ottenuto incarico di professore a contratto presso la Scuola di Specializzazione per le Professioni legali, per l'insegnamento del Diritto Processuale civile nell'ambito del quale ha svolto e sta svolgendo, oltre alla attività di correzione degli elaborati scritti e di loro commento in aula, lezioni frontali agli specializzandi.

     Nell'A.A. 2012- 2013, ha svolto una lezione frontale di due ore in tema di “class action” nell'ambito di un Master di II livello ”Globalizzazione dei Mercati e Tutela dei Consumatori” tenuto presso la Facoltà di Economia dell'Università degli Studi “Roma Tre”.

     Nell'A.A. 2013 – 2014, ha svolto attività didattica con lezioni frontali nell'ambito del Mater di secondo livello per Giuristi e Consulenti di Impresa, per un totale di quattro ore di lezione in materia di diritto processuale civile, aventi più precisamente ad oggetto il procedimento monitorio ed il decreto ingiuntivo europeo.

     Nell'A.A. 2014-2015, a seguito di valutazione comparativa per l’abilitazione, ha ottenuto incarico di professore a contratto presso la Scuola di Specializzazione per le Professioni legali per un triennio, per l'insegnamento del Diritto Processuale civile nell'ambito del quale ha svolto, oltre alla attività di correzione degli elaborati scritti e di loro commento in aula, lezioni frontali agli specializzandi per gli AA.AA. 2014-2015, 2015-2016, 2016-2017.

     Nell'A.A. 2014 – 2015, ha svolto attività didattica con lezioni frontali nell'ambito del Master di secondo livello per Giuristi e Consulenti di Impresa, per un totale di quattro ore di lezione in materia di diritto processuale civile, aventi più precisamente ad oggetto il procedimento monitorio ed il decreto ingiuntivo europeo.

    - Nell'A.A. 2017-2018, a seguito di valutazione comparativa per l’abilitazione, ha ottenuto incarico di professore a contratto presso la Scuola di Specializzazione per le Professioni legali per un triennio, per l'insegnamento del Diritto Processuale civile nell'ambito del quale ha svolto, oltre alla attività di correzione degli elaborati scritti e di loro commento in aula, lezioni frontali agli specializzandi per gli AA.AA. 2017-2018, 2018-2019, 2019-2020.

    L'attività didattica svolta presso la Facoltà di Giurisprudenza della Libera Università Maria Ss. Assunta è così articolata:

    - Dal maggio 2001 ad oggi collabora continuativamente con la cattedra di Diritto Processuale Civile, già tenuta dal Prof. Carmine Punzi ed attualmente dai Professori Giuseppe Ruffini ed Emanuele Odorisio, quale membro delle commissioni di esame di Diritto Processuale Civile di cui al momento è cultore della materia, nonché quale collaboratore di area per la stessa materia.

    - Nell'A.A. 2002-2003 ha sottoscritto un contratto di supporto alla didattica per lo svolgimento di un seminario di dieci ore in Diritto Processuale Civile avente ad oggetto l'esecuzione forzata.

    - Nell'A.A. 2002-2003 ha tenuto un corso di lezioni di cinque ore di metodologia dell'apprendimento del Diritto Processuale Civile nell'ambito del quale ha approfondito tutti i principali argomenti delle disposizioni generali, del processo di cognizione, del processo di esecuzione e dei procedimenti speciali.

    - Nell'A.A. 2004-2005 ha tenuto un corso di lezioni di quindici ore di metodologia dell'apprendimento del Diritto Processuale Civile, approfondendo i principali argomenti in materia di disposizioni generali, processo di cognizione, processo esecutivo e procedimenti speciali.

    - Nell'A.A. 2007-2008 è stata nominata correttore presso la Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali nella materia di Diritto Processuale Civile, ed ha svolto lezioni di taglio pratico e attività di correzione delle prove scritte di simulazione di esame per dieci moduli.

    - Nell'A.A. 2008-2009 è stata nominata correttore presso la Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali nella materia di Diritto Processuale Civile, ed ha svolto lezioni di taglio pratico e attività di correzione delle prove scritte di simulazione di esame per cinque moduli.

     Nell'A.A. 2009-2010 è stata nominata correttore presso la Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali nella materia di Diritto Processuale Civile, ed ha svolto lezioni di taglio pratico e attività di correzione delle prove scritte di simulazione di esame per cinque moduli.

     Nell'A.A. 2010-2011 è stata nominata correttore presso la Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali nella materia di Diritto Processuale Civile, ed ha svolto lezioni di taglio pratico e attività di correzione delle prove scritte di simulazione di esame per cinque moduli.

     Nell'A.A. 2011-2012 è stata nominata correttore presso la Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali nella materia di Diritto Processuale Civile, ha svolto attività di correzione delle prove scritte di simulazione di esame per nove moduli.

    - Nell'A.A. 2012-2013 è stata nominata corretto presso la Scuola di Specializzazione per le Professione Legali nella materia di Diritto Processuale Civile ed ha svolto attività di correzione delle prove scritte di simulazione di esame per dieci moduli.

    - Nell'A.A. 2013-2014 è stata nominata correttore presso la Scuola di Specializzazione per le Professione Legali nella materia di Diritto Processuale Civile svolgendo attività di correzione delle prove scritte di simulazione di esame per dieci moduli.

    - Nell'A.A. 2014-2015 è stata nominata correttore presso la Scuola di Specializzazione per le Professione Legali nella materia di Diritto Processuale Civile svolgendo attività di correzione delle prove scritte di simulazione di esame per dieci moduli nonché di preparazione del materiale didattico.

    - Nell'A.A. 2014-2015 è stata nominata Docente a contratto per l’insegnamento del Diritto Processuale civile presso la Scuola di Specializzazione per le Professione Legali svolgendo attività didattica in aula

    - Nell'A.A. 2015-2016 è stata nominata Docente a contratto per l’insegnamento del Diritto Processuale civile presso la Scuola di Specializzazione per le Professione Legali svolgendo attività didattica in aula

    - Nell'A.A. 2015-2016 è stata nominata Docente a contratto per l’insegnamento del Diritto Processuale civile presso la Scuola di Specializzazione per le Professione Legali svolgendo attività didattica in aula

    - Nell'A.A. 2016-2017 è stata nominata Professore a contratto per l’insegnamento del Diritto Processuale del lavoro presso la Clinica Legale della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Roma LUMSA.

    - Per l’A.A. 2017-2018 è stata nominata Professore a contratto per l’insegnamento del Diritto Processuale del lavoro presso la Clinica Legale della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Roma LUMSA.

    - Per l'A.A. 2017-2018 è stata nominata Docente a contratto per l’insegnamento del Diritto Processuale civile presso la Scuola di Specializzazione per le Professione Legali svolgendo attività didattica in aula.

    - Per l’A.A. 2018-2019 è stata nominata Professore a contratto per l’insegnamento del Diritto Processuale del lavoro presso la Clinica Legale della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Roma LUMSA.

    - Per l'A.A. 2018-2019 è stata nominata Docente a contratto per l’insegnamento del Diritto Processuale civile presso la Scuola di Specializzazione per le Professione Legali svolgendo attività didattica in aula.

    L'attività didattica svolta presso la Facoltà di Giurisprudenza della Libera Università Telematica “Guglielmo Marconi” è così articolata:

    Nell'A.A. 2008-2009 è stata nominata professore a contratto presso la Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali nella materia di Diritto Processuale Civile svolgendo lezioni aventi ad oggetto l'efficacia del lodo arbitrale, le impugnazioni del lodo, i poteri del Giudice, le ordinanze anticipatorie di condanna e l'appello.

    E' stata altresì nominata professore a contratto l'anno accademico 2009-2010, presso la Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali nella materia di Diritto Processuale Civile con affidamento delle lezioni aventi ad oggetto i poteri del giudice, l'improcedibilità del giudizio, le prove precostituite, i limiti oggettivi del giudicato, il concetto di dedotto e deducibile, il giudicato implicito, le questioni preliminari e pregiudiziali in relazione alla cosa giudicata, i limiti soggettivi del giudicato.

    L’attività didattica presso Enti di alta formazione è così articolata
    Nell’anno 2018 è stata titolare dell’insegnamento del diritto processuale civile per il corso annuale organizzato dall’Istituto di alta Formazione Giuridica Direkta per la preparazione ai concorsi pubblici ed alle abilitazioni professionali

    Nel settembre 20°8 è stata nominata docente per l’insegnamento del diritto processuale civile nel corso intensivo per la preparazione all’esame di abilitazione alla professione di avvocato dall’ dall’Istituto di alta Formazione Giuridica Dorekta

    ATTIVITA' SCIENTIFICA

    Nell'ambito della quindicennale collaborazione con il mondo accademico ha avuto occasione di approfondire lo studio di diversi aspetti del Diritto Processuale Civile, sia in occasione dell'assegnazione di borse di studio destinate alla ricerca, sia in occasione di progetti di ricerca in collaborazione con i titolari di cattedra e con altri colleghi, sia attraverso lo studio, supportato dall'esperienza pratica accumulata nell'ambito della libera professione. Ha altresì partecipato a progetti di ricerca in collaborazione con Università ed altri enti europei.
    Ha in particolare approfondito il tema della cosa giudicata e delle impugnazioni civili, del processo del lavoro e dei procedimenti speciali contenuti nello Statuto dei lavoratori, nonché del procedimento arbitrale, con particolare riferimento al lodo ed ai mezzi di impugnazione di esso del quale ha avuto occasione di commentare la riforma del 2006, anche nei suoi aspetti più pratici, nonché del processo del lavoro, delle impugnazioni, della giurisdizione, anche con riferimento alle novità giurisprudenziali e legislative dagli anni 2007 e 2009, fino alla recente riforma del processo del lavoro e del rito dei licenziamenti. Non ha tuttavia tralasciato gli altri fondamentali ambiti della materia del Diritto Processuale Civile, attraverso studi mirati ad aspetti problematici e di attualità.
    Tale attività ha dato vita a pubblicazioni e studi collettanei.

    Collaborazioni con Università ed Enti di Ricerca anche Esteri e incontri di studio

    - Nel 2001 ha partecipato all'incontro di studio sul tema “La domanda di giustizia e le procedure di conciliazione e di arbitrato nelle controversie individuali di lavoro” svoltosi presso la Corte Suprema di Cassazione.

    - Ha regolarmente frequentato il corso di Dottorato di ricerca in Diritto processuale civile, nel triennio 2000-2003, e in data 27 novembre 2003 ha sostenuto con esito positivo l'esame finale discutendo la tesi dal titolo “L’oggetto del giudizio di rinvio” e conseguendo il titolo di dottore di ricerca in Diritto processuale civile.

    - A seguito di procedura di valutazione per titoli ed esami orali l' 11/6/2003 ha ottenuto un assegno di ricerca di durata biennale rinnovabile per un progetto di ricerca dal titolo “Il giudicato in punto di fatto” con l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” e dal 1° luglio 2003 ha svolto attività di ricerca presso il Dipartimento di Scienze Giuridiche, Sezione Diritto Processuale Civile (ex Istituto di Diritto Processuale Civile) della predetta Facoltà.

    - A seguito di procedura di valutazione comparativa per titoli ed analisi della relazione finale ha ottenuto il rinnovo dell’assegno di ricerca di durata biennale per un progetto di ricerca dal titolo “Il giudicato in punto di fatto” con l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” il 1° luglio 2005 ed ha svolto ulteriore biennio di attività di ricerca presso il Dipartimento di Scienze Giuridiche, Sezione Diritto Processuale Civile (ex Istituto di Diritto Processuale Civile) della stessa Facoltà.

    - Nel 2003 ha collaborato alla elaborazione della relazione finale relativa ad uno studio di diritto internazionale comparato in materia di procedimento arbitrale interno destinato alla preparazione della giornata finale del Congresso Internazionale dell’Arbitrato tenutosi in Messico nell’estate dello stesso anno.

    - Nel 2005 ha collaborato con contratto retribuito con il CNRS-Juriscope Francese per un progetto di riforma dell’ordinamento francese in materia di diritto del lavoro realizzando uno studio per Juriscope International Legal Information Centre (France) Téléport 2 boulevard 3 BP 194 - F 86960 FUTUROSCOPE CEDEX dal titolo “La juridiction du travail et de la sécurité sociale – Italie”.

    - Nel 2007 ha collaborato con contratto retribuito con il CNRS-Juriscope Francese ad un progetto di riforma nella normativa UE, realizzando uno studio per Juriscope International Legal Information Centre (France) Téléport 2 boulevard 3 BP 194 - F 86960 FUTUROSCOPE CEDEX in materia di tutela dei consumatori.

    - E' stata componente dell'Unità di Ricerca dal titolo “Compatibilità e armonizzazione degli strumenti alternativi di risoluzione delle controversie nello spazio giuridico europeo”, avente sede presso l'Università degli Studi di “Roma Tre” di cui era responsabile il Prof. Giuseppe Ruffini, che si è occupata di uno studio comparato di Diritto Processuale Civile per i paesi dell'Unione Europea in materia di arbitrato e di strumenti di risoluzione delle controversie alternativi alla giurisdizione, nell'ambito del PRIN - Anno 2006 – prot. 2006120302, con decorrenza dal febbraio 2006 al febbraio 2008, dal titolo “Canoni europei per la codificazione processuale (verso un codice europeo di procedura civile)”, coordinato dal Prof. Claudio Consolo. Nell'ambito di tale collaborazione scientifica, ha curato l'analisi della normativa inglese ed, in particolare, dell'Arbitration Act 1996.

    - Negli anni 2006 e 2007 ha collaborato con la redazione di Roma della Rivista di Diritto processuale edita dalla CEDAM, partecipando alle attività di selezione delle sentenze da annotare, alla revisione dei testi degli Autori, alla predisposizione degli indici, alla preparazione delle corrispondenza con gli Autori e la redazione di Milano.

    - Il 3 marzo 2008 ha partecipato all'incontro di studio sul tema “Il Nuovo Giudizio di Cassazione” avente ad oggetto la riforma del processo di cassazione del 2006 con particolare riferimento alle controversie di lavoro svoltosi presso la Facoltà di Giurisprudenza, Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali, dell'Università degli Studi di Roma “La Sapienza”.

    - Il 18 aprile 2008 ha partecipato al Convegno, Organizzato dalla Cattedra di Analisi Economica del Diritto “Franco Romani” con la collaborazione della Cattedra di Diritto Processuale Civile della Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi “Roma Tre” tenutosi presso la stessa Facoltà di Giurisprudenza, dal titolo “L'azione collettiva risarcitoria: un nuovo strumento generale di tutela dei consumatori. Questioni applicative”.

    - Il 24 maggio 2008 ha partecipato ad un incontro di studio tenutosi presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi “Roma Tre” dal titolo “Durata ragionevole del processo e applicazioni giurisprudenziali”, relazionando sugli ultimi orientamenti delle sezioni unite civili della Corte di Cassazione in materia di efficacia, in fase di impugnazione, delle statuizioni di merito emesse nella sentenza impugnata nonostante il rilievo di una questione pregiudiziale impediente.

    - Il 13 novembre 2008 ha partecipato ad un Incontro di Studi dal titolo “Le questioni di giurisdizione nel processo: il giudicato implicito secondo la sentenza delle Sezioni Unite n. 24883/2008 e il disegno di legge AS-1082 sulla traslatio iuducii”, organizzato dalla Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali dell'Università degli Studi di “Roma Tre”.

    - Dal gennaio 2009 è membro dell’Istituto Superiore di Studi sull’Arbitrato, presieduta dal Prof. Carmine Punzi e componente del Comitato di Studio per l’arbitrato e la conciliazione in materia di lavoro.

     Il 23 aprile 2009 ha partecipato ad un incontro di studio tenutosi presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi “Roma Tre” dal titolo “Il giusto processo civile nella giurisprudenza della Cassazione e nella prospettiva della riforma”.

     Il giorno 12 novembre 2009 ha partecipato al Seminario Annuale della Associazione Gruppo di Pisa tenutosi presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Roma Tre, patrocinato dalla stessa Facoltà, dalla Facoltà di scienze politiche della predetta università, dal Centro di Ricerca CRISPEL, dal Centro di Eccellenza in diritto europeo e dalla citata Associazione Gruppo di Pisa, relazionando sulla compatibilità con il modello processuale contenuto nella Costituzione italiana e gli attuali orientamenti interpretativi delle norme in materia di definizione del thema decidendum, di giudicato interno e di giudicato esterno e proponendo una soluzione compatibile con la scala di valori costituzionali che il processo civile deve necessariamente tutelare.

     nel gennaio 2009 è stata incaricata dal CNRS-Juriscope Francese della redazione di una relazione retribuita avente ad oggetto la normativa italiana in materia di traffico internazionale degli esseri umani e la sua armonizzazione con i canoni europei.

    - nel gennaio 2009 è stata altresì incaricata dal CNRS – Juriscope Francese della redazione di una relazione retribuita avente ad oggetto la normativa italiana in materia di amministrazione dei condomini e di risoluzione delle controversie da essa nascenti.

    - Il 15 aprile 2014 ha partecipato ad un convegno di studi organizzato dall’università degli Studi “Roma Tre” e dalla Corte di Cassazione intitolato “Il novo rito sui licenziamenti alle Sezioni Unite” nell’ambito del quale è stato selezionato tra i materiali i studio il suo scritto contenuto nel Capitolo III, parte III, dal titolo Il rito speciale per l'impugnazione dei licenziamenti, dell’Appendice di Aggiornamento dal titolo Le riforme del quadriennio 2010-2013, dell’opera Il processo civile. Sistema e Problematiche, a cura di C. Punzi, dal edizioni Giappichelli, Torino 2013.

    - Nel luglio 2015 ha sottoscritto un contratto per la redazione periodica di note a sentenza e articoli di commento dottrinario per la rivista telematica EC Legal, nella sezione dedicata al diritto processuale civile.

    - Nel Novembre 2015 è stata nominata docente e membro del comitato scientifico per la formazione professionale, con riferimento alla materia del diritto processuale civile, nell’ambito dei corsi per la preparazione all’esame di avvocato curati dall’AIGA ROMA, della quale è attualmente Tesoriere e dal 2015 è Consigliere.

    - Per gli anni 2016-2017 e 2017- 2018, ha fatto parte e fa parte del comitato scientifico per la formazione professionale, con riferimento alla materia del diritto processuale civile, nell’ambito dei corsi per la preparazione all’esame di avvocato curati dall’AIGA ROMA, della quale è attualmente Tesoriere e dal 2015 è Consigliere.


    Principali pubblicazioni

    1) Nota a sentenza dal titolo “Un nuovo criterio giurisprudenziale sulla revocabilità ex art. 67 L. F. delle rimesse in conto corrente effettuate da un terzo”, in Temi romana 1999, n. 2, pp. 572 – 575.

     

    2) Nota ad ordinanza in materia di provvedimenti d’urgenza ex art. 700 c.p.c., dal titolo “Novità giurisprudenziali in tema  di concorrenza sleale per vendita sottocosto”, in Temi romana, 2000 n. 3, pp. 1174 – 1185.

     

    3) Tesi di Dottorato di ricerca in Diritto Processuale Civile dal titolo “L’oggetto del giudizio di rinvio”, Roma – Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, ottobre 2003, pp. 1 – 402, depositata presso le Biblioteche Nazionali di Firenze e Roma.

     

    4) Nota a sentenza del Tribunale di Salerno, 6 giugno 2002, n. 1799  dal titolo “L’estinzione atipica del processo di esecuzione: un istituto di creazione giurisprudenziale e la sua evoluzione alla luce dei moderni principi”, in Giurisprudenza di merito, 2004, pp. 1377 – 1385, Giuffrè – Milano.

     

    5) Studi per Juriscope International Legal Information Centre (France) Téléport 2 boulevard 3 BP 194 - F 86960 FUTUROSCOPE CEDEX in collaborazione del CNRS Frances dal titolo “La juridiction du travail et de la sécurité sociale – Italie” pubblicato sul sito www.juriscope.org/publications/etudes/juridiction-w.htm, JURISCOPE, 2005 (Futuroscope Cedex – Francia) pp. 1-17.

     

    6) Commento con riferimenti di dottrina e giurisprudenza agli artt. 174-179 c.p.c. per il Commentario al Codice di procedura Civile, a cura di C. Consolo e F.P. Luiso, 2007, pp. 1623-1649, Ipsoa – Milano.

     

    7) Commento con riferimenti di dottrina e giurisprudenza agli artt. 185-186 c.p.c. per il Commentario al Codice di procedura Civile, a cura di C. Consolo e F.P. Luiso, 2007, pp. 1760-1767, Ipsoa – Milano.

     

    8) Commento e formule con riferimenti di dottrina e giurisprudenza agli art. 820-831 c.p.c., per il Formulario Commentato al processo civile, libro IV, I procedimenti speciali, a cura di C. Consolo e V. Mariconda, 2007, pp. 1433 – 1653, Ipsoa – Milano.

     

    9) Nota a sentenza del Tribunale di Roma, Sez. II lav., 2 febbraio 2007, n. 1799  dal titolo “Il Tribunale di Roma definisce il concetto di organizzazione sindacale nazionale”, in Corriere del merito, 10/2007, pp. 1132 – 1138, Ipsoa –Milano. 

     

    10) Problematiche contenute nel Capitolo III dal titolo “Comunicazioni e notificazioni” (in collaborazione con l’Avv. Rodolfo Murra), del Volume I, dell'opera  Il Processo Civile, Sistema e Problematiche, di Carmine Punzi, 2008, pp. 107 – 126, Giappichelli – Torino.

     

    11) Articolo di dottrina dal titolo “Note problematiche sul giudicato in punto di fatto alla luce dei principi del giusto processo civile” in AA.VV., Studi in Onore del Prof. Carmine Punzi, 2008, Volume I, pp. 423 – 436, Giappichelli – Torino.

     

    12) Aggiornamento al commento con riferimenti di dottrina e giurisprudenza agli artt. 174-179 c.p.c. per il Commentario al Codice di procedura Civile, Codici commentati elettronici a cura di C. Consolo, 2008, Ipsoa – Milano.

     

    13) Aggiornamento al commento con riferimenti di dottrina e giurisprudenza agli artt. 185-186 c.p.c. per il Commentario al Codice di procedura Civile, Codici commentati elettronici a cura di C. Consolo, 2008, Ipsoa – Milano.

     

    14) Nota a sentenza della Cassazione, Sezioni Unite Civili, 20 febbraio 2007, n. 3840  dal titolo Sull’impugnazione nel merito della sentenza che, dopo aver pregiudizialmente dichiarato l’inammissibilità del gravame, abbia comunque dichiarato infondato lo stesso, in Rivista di Diritto  Processuale, fasc. n. 5/2008, pp.1466 – 1475, CEDAM – Padova.

     

    15) Capitolo VI della Parte I, dedicata alla esecuzione in forma specifica nei confronti della Pubblica Amministrazione contenente commento e formule agli articoli 2930 c.c. e 605 c.p.c. nell'ambito del Codice delle esecuzioni forzate nei confronti della P.A., diretto da  P. de Lise, R. Garofoli e curato da A. Mezzotero e E. Biesuz, Nel Diritto – Roma, 2009, 163-174.

     

          16) Nota a sentenza della Cassazione, Sezioni Unite Civili, 9 ottobre 2008, n. 24883, dal titolo “Osservazioni minime in tema di giudicato implicito sulla giurisdizione e giusto processo”, in Rivista di diritto processuale, 4, 2009, 1088 – 1098.

     

          17) Articolo di dottrina, dal titolo “La definizione del thema decidendum, la progressiva formazione della cosa giudicata ed i limiti del giudicato esterno nel modello ordinario di cognizione per effetto dell'applicazione dell'art. 111 Cost.”, pubblicata sui Quaderni dell'associazione Gruppo di Pisa, per le edizioni Giappichelli, Torino 2010.  

     

    18) Aggiornamento al Commento agli artt. 174-179 c.p.c. per il Commentario al c.p.c. a cura di C. Consolo, edizioni Ipsoa, Milano, 2011

     

    19) Aggiornamento al Commento agli artt. 185 e 186 c.p.c. per il Commentario al c.p.c. a cura di C. Consolo, edizioni Ipsoa, Milano 2011

     

    20) Capitolo VII del volume III dal Titolo “L'arbitro Bancario e finanziario”, inserito volume III del “Disegno Sistematico dell'Arbitrato”, curato dal Prof. Carmine Punzi, edizioni CEDAM, Padova 2012.

     

    Commento e formule relativi agli artt 820-831 c.p.c., con riferimenti di dottrina e giurisprudenza, per il Formulario Commentato al processo civile. Libro IV. I procedimenti speciali, a cura di C. Consolo, per le edizioni Ipsoa, Milano, 2012

     

    Aggiornamento al Commento agli artt. 174-179 c.p.c. per il Commentario al c.p.c. a cura di C. Consolo, edizioni Ipsoa, Milano, 2013

     

    Aggiornamento al Commento agli artt. 185 e 186 c.p.c. per il Commentario al c.p.c. a cura di C. Consolo, edizioni Ipsoa, Milano 2013

     

    Commento all'art. 808 quater per il Commentario al c.p.c. a cura di C. Consolo, edizioni Ipsoa, Milano 2013

     

    Osservatorio sulla cassazione civile, in Rivista di diritto processuale civile, Padova 2013, fasc. 2, 504 ss.

     

    Capitolo III, parte III, dal titolo Il rito speciale per l'impugnazione dei licenziamenti, dell’Appendice di Aggiornamento dal titolo Le riforme del quadriennio 2010-2013, dell’opera Il processo civile. Sistema e Problematiche, a cura di C. Punzi, dal edizioni Giappichelli, Torino 2013

     

    Commento agli artt. 282-286, 323-338, 669 bis-669 quaterdecies, 700 c.p.c., in Codice di procedura civile esplicato, Editio Minor, Nel diritto editore, Bari, 2014

     

    Commento agli artt. 282-286, 323-338, 669 bis-669 quaterdecies, 700 c.p.c., in Codice di procedura civile esplicato, Editio Major, Nel diritto editore, Bari, 2014

         

    Commento agli artt. 2697 – 2720 c.c., nel Codice civile. Annotato con la giurisprudenza, a cura di Guido Alpa, per le edizioni Egea, Milano, 2014

     

    Capitolo III, parte III, aggiornato dal titolo Il rito speciale per l'impugnazione dei licenziamenti, dell’Appendice di Aggiornamento dal titolo Le riforme del quinquennio 2010-2014, dell’opera Il processo civile. Sistema e Problematiche, a cura di C. Punzi, edizioni Giappichelli, Torino 2015

     

    Capitolo dal titolo Oggetto della cognizione nella fase sommaria del c.d. rito “Fornero” e prospettazioni del ricorrente, nel volume Il processo del lavoro quarant’anni dopo. Bilanci e prospettive, ed. Jovene, Napoli, 2015

     

    Nota a sentenza della Cassazione, Sezione Lavoro, 11 dicembre 2015, n. 25046, dal titolo “Fase di opposizione del c.d. «Rito Fornero» e preclusioni”, in Rivista di diritto processuale, 1, 2017, 298 – 308.

     

    Commento agli artt. 282-286, 323-338, 669 bis-669 quaterdecies, 700 c.p.c., in Codice di procedura civile esplicato, Editio Minor, Nel diritto editore, Bari, 2015

     

    Commento agli artt. 282-286, 323-338, 669 bis-669 quaterdecies, 700 c.p.c., in Codice di procedura civile esplicato, Editio Minor, Nel diritto editore, Bari, 2016
    Commento agli artt. 282-286, 323-338, 669 bis-669 quaterdecies, 700 c.p.c., in Codice di procedura civile esplicato, Editio Minor, Nel diritto editore, Bari, 2017
    Commento agli artt. 282-286, 323-338, 669 bis-669 quaterdecies, 700 c.p.c., in Codice di procedura civile esplicato, Editio Minor, Nel diritto editore, Bari, 2018
    Aggiornamento al Commento agli artt. 174-179 c.p.c. per il Commentario al c.p.c. a cura di C. Consolo, edizioni Ipsoa, Milano, 2018

     

    Aggiornamento al Commento agli artt. 185 e 186 c.p.c. per il Commentario al c.p.c. a cura di C. Consolo, edizioni Ipsoa, Milano 2018.

     

    Commento all'art. 808 quater per il Commentario al c.p.c. a cura di C. Consolo, edizioni Ipsoa, Milano 2018.

     

    Commento e formule con riferimenti di dottrina e giurisprudenza agli art. 820-831 c.p.c., per il Formulario Commentato al processo civile, libro IV, I procedimenti speciali, a cura di C. Consolo e V. Mariconda, 2018, Ipsoa – Milano.

     

     

    Commento all’art. 808 quater c.p.c., per il Commentario breve al Diritto dell’Arbitrato Nazionale ed Internazionale, Padova, 2018,


    Area download

    Torna su

    Area download privata

    Torna su
    
    lumsa.it
    lumsa.it
    Master I Livello

    Master I Livello

    Master II livello

    Master II Livello

    lumsa.it Corsi di Laurea lumsa.it Master e Post Laurea

    Ateneo partner o membro di

    EUA – European University Association IFCU/FIUC – Fédération Internationale des Université Catholiques
    EURAXESS - Researchers in motion eduroam RUniPace – Rete Università per la pace
    Privacy