image-tutti_green
  • Dipartimenti e Città
  • Biblioteche
  • Sostieni la LUMSA
  • Siti web LUMSA
  • Contatti
  • Mi@Lumsa
image-tutti_green
search
icon open menu
profile picture Maurizio Gentile

Maurizio Gentile

invia a...

share icon
share icon

Ruolo

Professore associato

Città

Roma

Dipartimento

Scienze umane (Roma)

Corso di Laurea

Progettazione e gestione dei servizi socio-educativi, formativi e per la media education,

Scienze della formazione primaria (Roma)

Maurizio Gentile

share icon

Curriculum vitae

ATTIVITA' SCIENTIFICA E INCARICHI

Professore associato di Didattica e Pedagogia Speciale,  è responsabile  dell'Assicurazione della Qualità  per il corso LM50, membro della Commissione Ricerca del Dipartimento di Scienze Umane e della Commissione permanente ICT di Ateneo. Nell'anno accademico 2021-22 ha diretto il VI CICLO del Corso di Specializzazione per il Sostegno Didattico .

Nel 2023 ha ottenuto l'Abilitazione di professore ordinario di prima fascia nel settore scientifico disciplinare 11/D2 - DIDATTICA, PEDAGOGIA SPECIALE E RICERCA EDUCATIVA.  

Laurea e Dottorato di Ricerca in "Psicologia" presso l’Università Pontificia Salesiana , Laurea in "Psicologia dello Sviluppo e dell'Educazione",  e Master di II Livello in "Fonti, Strumenti e Metodi per la Ricerca Sociale" presso “La Sapienza ” Università di Roma.

Nell’anno accademico 2017/18 è stato Ricercatore in "Pedagogia Sperimentale" presso l’Università degli Studi di Roma “Unitelma Sapienza” , dove ha contribuito al coordinamento del corso di laurea on-line interateneo Unitelma/Sapienza in "Scienze e Tecniche Psicologiche" (Classe L. 24).

Membro di comitati internazionali, società scientifiche nazionali e gruppi di ricerca - DISCO - Conferenza InternazionaleSIPED, CRESPI, CARVET, Comitato Tecnico Scientifico dell’Associazione Proteo Fare e Sapere, collaboratore e referee dell’EERA Network 1 – Professional Learning and Development . Referee delle riviste RicercAzione , Form@re , Frontiers in Psychology . Revisore esterno VQR 2015-19, gruppo GEV 11a.    

Dal 2007 al 2015 è stato Ricercatore senior presso l’IPRASE del Trentino e Direttore responsabile e scientifico della rivista "RicercAzione", riconosciuta dall’ANVUR rivista di Classe A nei macro-settori 11/D1 e 11/D2. 

Dal 2014 al 2017 ha lavorato presso il Dipartimento di Scienze Umane dell’Università degli Studi di Verona , come docente di "Didattica Generale" nei corsi PAS/TFA e come assegnista nell’ambito di un progetto di ricerca dipartimentale sul tema dei metodi e strumenti di formazione dei docenti .

Nel 2014 è stato ascoltato dalla VII Commissione della Camera dei Deputati nell’ambito dell’Indagine conoscitiva sulle strategie per contrastare la dispersione scolastica . Lo studio presentato in Parlamento, è stato richiesto come keynotes speech  dal “IV Colóquio International sobre Educação Profissional e Evasão Escolar”, convegno tenutosi in Brasile nel 2015, presso la Faculdade de Educação dell’Universidade Federal de Minas Gerais di Belo Horizonte . Nel 2022, la SIPED ha attribuito al volume "Valutare per apprendere " (2019, UTET) il Premio Italiano di Pedagogia IX Edizione. 

Svolge e coordina attività di ricerca empirica e teorica sui seguenti argomenti: Cooperative Learning , classe inclusiva, formazione dei docenti, competenze di base, valutazione per l’apprendimento, competenze non-cognitive. Su questi temi, al suo attivo più di 100 pubblicazioni. Parallelamente all'impegno accademico ha portato avanti un’intensa attività di consulenza e formazione collaborando con scuole, università, istituti di ricerca, soggetti del terzo settore, case editrici. 

Ulteriori dettagli in CV-ITA  in  area download.

_____________________________________________ 

SCIENTIFIC WORK AND PROFESSIONAL ROLES

Associate Professor  of Teaching methods and Special Education, responsible for Quality Warranty for the degree course in Design and Management of Education Services,  member of Research Commission of Human Science Department, and ICT Commission of the university. Director of VI Course for National Qualification in Special Education and Inclusion

In 2023 he achieved the National Scientific qualification as full professor in the Italian higher education system , for the disciplinary field of 11/D2 - Methodologies of teaching, special education and educational research .

Degree and Ph.D. in "Psychology" at the Salesian University of Rome , Degree in "D evelopmental Psychology and Education" , and Master's Degree in "Methods, Sources, and Instruments of Social Research" at the Sapienza University of Rome .

From 2017 to 2018, he was Researcher in "Experimental Educational Methods at Unitelma Sapienza University of Rome  - the e-learning division of Sapienza University of Rome -  and Instructional Designer for the degree course of "Psychological Sciences and Techniques" at Sapienza University of Rome

From 2014 to 2017, he was Adjunct Professor and Research Fellow in "General Teaching Methods" at the University of Verona .

From 2007 to 2015, he was Senior Researcher at IPRASE of Trento and Editor of RicercAzione, an international six-monthly Journal on Learning Research and Innovation in Education , accredited by NAEUSR (ANVUR) as a scientific publication of Class A .

Member of international committees, scientific associations, and research groups: DISCO - International Conference , SIPED, CRESPI, CARVET , EERA Network 1 – Professional Learning and Development . He serves as referee for the following Journals: RicercAzione , Form@re , Frontiers in Psychology . He serves as external evaluator of the National Agency for The Evaluation of Universities Research Institute (ANVUR), Evaluation of Research Quality 2015-2019 (VQR 2015-19).

In 2014 he was heard by the Italian Parliament as an expert within the inquiry into strategies of struggling early school leaving . The study was requested as keynotes speech by   “IV Colóquio International Sobre Educação Profissional e Evasão Escolar”, an international conference held in Brasil in 2015, at the Faculdade de Educação dell’Universidade Federal de Minas Gerais di Belo Horizonte . He was awarded the 2022 Italian Prize of Pedagogy IX Edition  by the Italian Society of Pedagogy (SIPED) .  

His research interests are Cooperative Learning , teacher education, inclusive classroom, competency-based education, assessment for learning, non-cognitive skills. On these topics, he edited several publications including articles, book chapters, conference proceedings, monographs, editorials. He works with school networks, research institutes, public educational organizations, social work organizations, editorial companies. 

Read more CV-EN  in the download area.

Orari di ricevimento

Mercoledi 14:00-17:30 prendendo appuntamento qui: https://calendly.com/prof_mgentile/ricevimento

Didattica e insegnamenti

Insegnamento Anno accademico CFU

DIDATTICA E TECNOLOGIE PER L'INCLUSIONE

2023 / 2024

6

DIDATTICA INCLUSIVA

2023 / 2024

8

LABORATORIO DI DIDATTICA INCLUSIVA

2023 / 2024

2

DIDATTICA E TECNOLOGIE PER L'INCLUSIONE

2022 / 2023

6

DIDATTICA INCLUSIVA

2022 / 2023

8

PROGETTAZIONE DEL PDF E DEL PEI-PROGETTO DI VITA E MODELLI DI QUALITA' DELLA VITA: DALLA PROGRAMMAZIONE ALLA VALUTAZIONE

2022 / 2023

4

DIDATTICA E PEDAGOGIA SPECIALE

2021 / 2022

8

DIDATTICA E TECNOLOGIE PER L'INCLUSIONE

2021 / 2022

6

PEDAGOGIA E TECNOLOGIE PER L'INCLUSIONE

2021 / 2022

6

PROGETTAZIONE DEL PDF E DEL PEI-PROGETTO DI VITA E MODELLI DI QUALITA' DELLA VITA: DALLA PROGRAMMAZIONE ALLA VALUTAZIONE

2021 / 2022

4

Ricerca

Pubblicazioni e ricerche

Continuing Professional Development

Gentile, M. (2024). Teacher Education policies in Italy: In search of professional learning indicators, In K. Jones, G. Ostinelli, A. Crescentini (Eds), Innovation in Teacher Professional Learning in Europe: Research, Policy and Practice (184-198). Lo

A large-scale CPD policy implies coherence between local initiatives and centralized regulation. Defining clear rules for teachers’ participation in CPD and fixing funding schemes are ways to safeguard the public interest regarding education. However, this approach must also fit with the need to build capacity at the school level, providing support and infrastructure and removing barriers that hinder the teachers’ participation in professional development. One of the crucial elements to motivate involvement in professional learning is to design professional development initiatives that match teachers’ needs. The Italian CPD policy should meaningfully mark the passage towards a professional learning paradigm. If country adopts the concept of professional learning, it is necessary to examine those policies, organizational models, and teacher education practices which have put teachers’ learning needs at the core of school improvement. The study's primary focus is to carry out the concept of teacher professional learning (PL) as an outcome through the definition of a system of literature-based indicators. The purpose is to figure out which indicators, literature-based categories, and criteria of professional learning were considered during the design, implementation, and evaluation of teacher PL in Italy.

Scopri

Formazione dei docenti

Gentile, M, Trufelli, E., Bertolini, C., Rosa, A. (2023). Tra ricerca e azione: un'analisi tematica dello sviluppo professionale dei docenti. CADMO, 2, 42-50. DOI: 10.3280/CAD2023-002004.

Lo studio mostra i risultati di un'analisi tematica condotta su 13 progetti di sviluppo professionale dei docenti coordinati da gruppi di ricerca di ambito universitario. L'indagine è stata guidata da uno schema di 11 ca-tegorie ex-ante in quanto desunte dalla letteratura di riferimento. La ricer-ca ha individuato tre temi generali associati alla professionalità insegnan-te: a) sviluppo professionale; b) scopi progettuali; c) paradigmi di ricerca. L'analisi, affidata a due analisti ciechi, è stata validata mediante il calco-lo dell'inter-rater realiability. È stato possibile osservare come i progetti studino il tema dello sviluppo professionale dei docenti attraverso differen-ti approcci, con prevalenza per quello di impostazione qualitativa. Le ini-ziative progettuali propongono principalmente obiettivi di formazione piuttosto che di misura, soluzione di problemi e innovazione. Lo sviluppo professionale è in prevalenza inteso come cambiamento soggettivo e dell'azione didattica. Ulteriori perfezionamenti nelle fonti, nei metodi di raccolta del dato nonché nelle strategie di analisi potrebbero confermare o meno, in parte o in misura ridotta, gli attuali risultati.

Scopri

Competenze non-cognitive degli studenti

Gentile M, Pisanu F (2023). INSEGNARE EDUCANDO. Promuovere a scuola le risorse psicosociali di chi apprende: modelli, strategie, attività. Milano: UTET Università.

Negli ultimi decenni si è sviluppato un interesse multidisciplinare nel considerare una serie di fattori psicosociali per spiegare, nel breve e nel lungo termine, gli esiti di apprendimento, il successo formativo, le carriere professionali e il benessere fisico e mentale degli studenti. Tali fattori possono colorare le esperienze di apprendimento e di vita in termini di sforzo, perseveranza, attenzione, precisione, responsabilità, disciplina, apertura, curiosità, grinta, carattere. Il volume è articolato in tre parti. Nella prima parte si presentano le dimensioni che compongono l’insieme di risorse psicosociali a supporto dell’apprendimento: i cinque tratti di personalità, il capitale psicologico, la mo- tivazione ad apprendere, il concetto di sé. Nella seconda parte, si discutono i progetti realizzati con le scuole nel quinquennio 2017-2022, e si presenta un sistema di risorse pedagogiche in termini di modelli e finalità generali, strategie formative, attività di apprendimento, azioni, studio di casi. La terza parte restituisce una raccolta di percorsi didattici ed esperienze formative realizzati da docenti e studenti nelle rispettive scuole. L’ambizione è di poter incidere sul funzionamento psicosociale degli ambienti di apprendimento restituendo alle scuole un ruolo attivo e di influenza positiva sulla crescita delle studentesse e degli studenti.

Scopri

Assessment reform in primary school

Gentile, M., Cerni, T., Perinelli, E. & Pisanu, F. (2023). Analisi delle pratiche valutative e attuazione della riforma della valutazione nella scuola primaria: un’interazione tra persone e contesti. QTimes, 15(4), 258-274. 10.14668/QTimes_15420.

The article examines a project in collaboration with U.S.R. Toscana in the 2020-21 school year. The researchers designed three actions - research, training, and consultancy - and analyzed 15 assessment practices in the context of the primary evaluation reform decreed by the O.M. 172/2020. A questionnaire was administered to 700 primary school teachers from 155 schools. In the analysis, assessment practices were related to pupils' learning levels and socio-emotional skills, teachers’ self-efficacy, assessment vision, teaching perception, and school climate. The results show that teachers associate pupils’ non-cognitive skills with higher levels of learning; on the contrary, the less strongly the perception of pupils' socio-emotional resources, the lower is the perception of students’ levels of learning. Furthermore, teachers who practice formative assessment work in school climates are more open to innovation and tend to perceive students with higher levels of learning and non-cognitive skills.

Scopri

Tutte le pubblicazioni

  • Gentile M. (2024). Teacher Education policies in Italy: In search of professional learning indicators,. (a cura di) K. Jones, G. Ostinelli, A. Crescentini , Innovation in Teacher Professional Learning in Europe: Research, Policy and Practice. . Londra:Routledge, p.184 - 198 , DOI: DOI: 10.4324/9781003322610-15

  • Gentile M., Cerni T., Perinelli E., Pisanu F., (2023). Analisi delle pratiche valutative e attuazione della riforma della valutazione nella scuola primaria: un'interazione tra persone e contesti.. QTimes, 4, p.258 - 274 , DOI: 10.14668/QTimes_15420

  • Gentile M, Pisanu F (2023). INSEGNARE EDUCANDO. Promuovere a scuola le risorse psicosociali di chi apprende: modelli, strategie, attività. Milano:UTET Università, p.1 - 336 , ISBN: 978-88-6008-861-1

  • Pisanu F., Gentile M. (2023). Le esperienze trentine per lo sviluppo delle competenze socioemotive: presupposti, sviluppo e risultati. (a cura di) Agasisti T., ISTITUZIONI SCOLASTICHE E SVILUPPO DELLE COMPETENZE SOCIOEMOTIVE. Milano:Guerini Next, p.103 - 120 , ISBN: 978-88-6896-515-0

  • Gentile M,Gentile, M., Pisanu, F., Perinelli, E., Cerni, T. (2023). Promuovere a scuola le competenze non-cognitive : risorse per la ricerca, la formazione e la consulenza. RicercAzione, vol. 15, 1, p.49 - 69 , DOI: 10.32076/RA15104

  • Gentile M, Pisanu F (2023). Risorse psicosociali degli alunni e riuscita scolastica. Nuovo Gulliver News, 244, p.20 - 22

Mostra tutte