image-tutti_green
  • Dipartimenti e Città
  • Biblioteche
  • Sostieni la LUMSA
  • Siti web LUMSA
  • Contatti
  • Mi@Lumsa
image-tutti_green
search
icon open menu

Paola Scarcella

invia a...

share icon
share icon

Ruolo

Docente a contratto

Città

Roma

Dipartimento

Scienze umane (Roma)

Corso di Laurea

Scienze dell’educazione (Roma),

Scienze della formazione primaria (Roma)

Paola Scarcella

share icon

Curriculum vitae


Paola Scarcella, Professore II fascia (Settore Scientifico-disciplinare MED/42) presso il Dipartimento di Biomedicina e Prevenzione dell’Università Tor Vergata

Titoli

27 ottobre  1987: laurea in Medicina e Chirurgia presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma con 110/110 e lode.

24 giugno 1991: diploma di Specializzazione in Igiene e Medicina Preventiva indirizzo Sanità Pubblica presso la Scuola di Specializzazione dell'Università Cattolica del Sacro Cuore con  50/50 e lode.

4 giugno 1993:  Master in "Epidemiologia dei Servizi Sanitari" presso l'Università Tor Vergata di Roma

13 Gennaio 1997: dottorato di ricerca in Epidemiologia e Microbiologia presso l'Università di Roma "La Sapienza" .

Dal 2004 è ricercatrice (confermata dal 2007) del Settore MED/42 presso il Dipartimento di Sanità Pubblica (ora Dipartimento di Biomedicina e Prevenzione) dell’Università degli studi di Roma Tor Vergata.

Dal 2004 è socia della Società Italiana di Igiene e Medicina Preventiva.

Dal 2013 fa parte del Collegio dei Docenti del Dottorato in Scienze infermieristiche e Sanità Pubblica dell’Università di Tor Vergata.

Dal 2013 è socia dell’Accademia Romana di Sanità Pubblica, che raccoglie gli igienisti romani e  si propone la promozione e la divulgazione delle scienze di sanità pubblica, sviluppando attività di ricerca, comunicazione e formazione.

Nel triennio 2016-2019 è stata eletta a far parte della Giunta di Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Di Tor Vergata per il triennio 2016-2019.

Dal 2020 è professore di II fascia del Settore MED/42 presso il Dipartimento di Sanità Pubblica (ora Dipartimento di Biomedicina e Prevenzione) dell’Università degli studi di Roma Tor Vergata

E’ autrice di oltre 150  articoli scientifici (di cui oltre 60  recensiti su Scopus), e comunicazioni a convegni nazionali e internazionali oltre che di varie monografie di carattere didattico

HI 17; 831 citazioni

Lingua Straniera: inglese, portoghese.

Attività scientifica e professionale

L’attività scientifica si è svolta prevalentemente nell’ambito del Dipartimento di Sanità Pubblica e B.C. e attualmente in quello di Biomedicina e Prevenzione dell’Università di Roma Tor Vergata con il quale collabora dal 1989. Essa si è concretizzata nella partecipazione a diversi progetti di ricerca nazionali ed internazionali e nella produzione di numerosi articoli scientifici  peer reviewed di cui 54 indicizzati su Scopus, nonché contributi a convegni scientifici nazionali e internazionali  e monografie di carattere didattico. 

Costante è stata anche sin dal 1996 la collaborazione con la Facoltà di Scienze della Formazione (attuale Dipartimento di Scienze Umane) della Università LUMSA di Roma, nell’ambito della quale ha svolto attività didattica e partecipato sin dal 2001 a vari progetti di ricerca sulla valutazione delle condizioni di salute e delle necessità assistenziali di popolazioni anziane e a programmi di valutazione dello stato nutrizionale di soggetti infetti da HIV/AIDS in paesi a risorse limitate. Ha inoltre curato progetti di educazione alimentare rivolti a bambini e popolazioni anziane.

Dal 2001 collabora alle attività del programma DREAM, programma di lotta all’AIDS in Africa Sub-Sahariana, attivo in 10 paesi africani, in qualità di docente di Sanità Pubblica e epidemiologia della malnutrizione in vari corsi di formazione internazionali per personale sanitario.

DREAM ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti nazionali ed internazionali tra cui il prestigioso Premio Balzan “Per l’umanità, la pace e la fratellanza tra i popoli”, edizione 2004 e, da parte della Global Business Coalition,  l’Award 2008 for Community Philantropy HIV/AIDS a New York. 

Nell’ambito del programma ha curato l’organizzazione di numerosi corsi di formazione sul “Trattamento dell’infezione da HIV in Africa” rivolti a medici e altro personale sanitario, svoltisi in vari paesi africani, corsi accreditati nell’ambito del programma di Educazione Continua in Medicina del Ministero della Salute Italiano.

Ha inoltre organizzato e partecipato in qualità di formatore a numerosi corsi rivolti a personale di base non sanitario, in particolare in tema di Nutrizione e salute.

Aree di ricerca:

Epidemiologia della terza età, transizione demografica, epidemiologica, assistenziale

Hanno costituito prevalenti campi di interesse l'applicazione delle metodiche epidemiologiche nell'ambito dello studio dei fattori di rischio delle malattie cronico‑degenerative e nello studio dell'epidemiologia dell'invecchiamento, la valutazione multidimensionale della salute e l'analisi dei bisogni assistenziali di gruppi di popolazione; la pianificazione e l'organizzazione dei servizi sanitari; la formazione degli operatori in sanità pubblica.

Obiettivo principale di questi studi è stato mettere a fuoco la transizione assistenziale, cioè il necessario cambiamento dell’offerta dei servizi assistenziali che fa seguito ai cambiamenti demografico-epidemiologici avvenuti in Italia nel corso del XX° secolo. L’attività di ricerca si è concentrata nel settore della valutazione della domanda assistenziale e dei suoi determinanti. In particolare sono stati approfonditamente indagati i trend storici della disabilità in Italia e nei maggiori paesi occidentali, l’evoluzione della domanda di assistenza, i cambiamenti in corso nell’offerta di assistenza ospedaliera e le sue inevitabili ricadute sulla realtà extra-ospedaliera.

Da anni si occupa di valutazione funzionale multidimensionale, dell'uso delle differenti scale di valutazione e delle soluzioni assistenziali alternative all'istituzionalizzazione con particolare riferimento alla valutazione di efficacia ed efficienza dell'assistenza domiciliare di tipo sociale e sanitario.

Si è occupata sin dall’inizio degli anni ’90 dello stato di avanzamento del Progetto Obiettivo "Tutela della salute dell'anziano" in Italia con particolare riferimento alla diffusione e attivazione delle Unità di Valutazione Geriatriche sul territorio nazionale. Al riguardo già nel 1993 ha effettuato un censimento, tramite questionario postale e telefonico, delle Unità di Valutazione Geriatriche presenti sul territorio nazionale. Tale censimento è poi confluito in una monografia pubblicata nel 1997.[1]

Ha inoltre curato in prima persona la validazione di una nuova scala di valutazione multidimensionale il VFG (Valutazione Funzionale Geriatrica), uno strumento multidimensionale di primo livello, finalizzato alla misurazione della fragilità per identificare le persone con necessità assistenziali nell’ambito delle cure primarie.

Tale strumento è il risultato dell’adattamento alla situazione italiana della Geriatric Functional Rating Scale di Grauer, una scala di valutazione multidimensionale validata e utilizzata a livello internazionale. Di tale nuovo strumento ha curato i vari  adattamenti e la successiva validazione.

Nel quadro della valutazione della domanda assistenziale ha condotto diverse indagini nelle città di Ragusa, Roma e Viterbo ed ha partecipato alla valutazione dei risultati di altrettanti studi tra il 1994 ed il 2004.

Nel 1994 ha partecipato alla realizzazione di uno studio sulla popolazione anziana della città di Ragusa.  Il follow-up a 5 anni di questo studio ha permesso la validazione della  VFG.

Nel 2000-2001 ha pianificato e coordinato un’indagine sulle capacità funzionali e le necessità assistenziali della popolazione anziana residente nel territorio della ASL RME. Di tale indagine ha progettato il disegno dello studio, curato la formazione e l’addestramento degli operatori all’uso del questionario Grauer e seguito le varie fasi dello studio.

Nel 2002-2003 ha partecipato al gruppo di lavoro promosso dall’Agenzia di Sanità Pubblica, in qualità di esperto epidemiologo, per la prevenzione delle cadute negli anziani ed ha collaborato alla redazione degli opuscoli sulla prevenzione delle cadute, indirizzati ai medici di medicina generale e ai pazienti e ai loro familiari, nonché all’attività di formazione dei medici di medicina generale.[2]

Nel 2002-2003 nell’ambito del Progetto  Europeo Equal SIS 328 “Studio e sperimentazione di modelli integrati di servizi socio-sanitari territoriali per la valutazione delle necessità assistenziale e l’implementazione dei necessari servizi” ha pianificato e coordinato uno studio sulla “Valutazione delle condizioni socio-sanitarie e delle necessità assistenziali della popolazione anziana della Asl RMD e Viterbo”.

Nel 2014 ha collaborato alla conduzione della prima indagine randomizzata di valutazione della domanda assistenziale degli anziani in Regione Lazio.

Varie indagini analoghe sono in corso a Roma, Novara e Napoli per la valutazione delle necessità assistenziali di popolazioni anziane e l’efficacia di programmi di monitoraggio della fragilità.

Un ulteriore filone di ricerca è quello dello studio delle caratteristiche e dei trend dell’assistenza ospedaliera agli anziani che ha permesso di mettere in evidenza come tali trend siano indipendenti dallo sviluppo di modalità di assistenza sul territorio, ma siano invece collegati a direttive di politiche sanitaria condizionate prevalentemente dalla necessità di ridurre costi e servizi.

Infine  l’analisi dei rapporti tra ospedale e territorio ha dato vita ad alcune pubblicazioni specifiche che contribuiscono a comporre il quadro di un’attività scientifica tesa a documentare e, per quanto possibile, ad indirizzare o sviluppo di forme di Long Term Care adeguate alla nuova domanda di assistenza espressa dalla popolazione. Negli  ultimi anni la candidata ha partecipato ad un serie di studi sull’analisi di nuovi modelli di assistenza territoriale basati sul monitoraggio attivo degli ultra75enni e sul management della fragilità a livello comunitario con interventi di tipo socio-sanitario integrati. In particolare è stato analizzato l’impatto delle emergenze (ondate di calore, Epidemia da SARS-CoV-2) e la funzione protettiva nei confronti del rischio di morte e di uso dei servizi ospedalieri di servizi territoriali socio-sanitari integrati di nuova concezione. Si tratta di un filone estremamente promettente e logico sviluppo delle acquisizioni scientifiche legate all’attività della candidata in questo campo (valutazione della fragilità bio-psico-sociale e suo impatto sulla qualità della vita e sulla sopravvivenza di soggetti anziani) nei due decenni precedenti.

Epidemiologia e sanità pubblica per il controllo dell’epidemia da HIV/AIDS in paesi a risorse limitate.

Nell’ambito delle attività del programma DREAM (Drug Resource Enhancement against AIDS and Malnutrition) a cui partecipa dal 2001, ha studiato il legame intercorrente fra HIV e malnutrizione, anche mediante la valutazione dello stato nutrizionale di pazienti HIV positivi e dei bambini HIV esposti. Ha anche indagato l’effetto negativo che altre infezioni, in particolare la malaria,  possono avere sulla crescita dei bambini HIV esposti, provocando ritardo nello sviluppo e  mettendo il luce il circolo vizioso fra malnutrizione e malaria.

La valutazione di protocolli per il monitoraggio e il trattamento della malnutrizione infantile, l’educazione sanitaria delle madri in particolare nel periodo dello svezzamento per migliorare lo stato nutrizionale dei bambini sono stati campi di studio. Particolare attenzione è stata rivolta alla valutazione dello stato nutrizionale di bambini HIV esposti e all’effetto della malnutrizione sullo sviluppo motorio dei bambini.

Nel quadro dello studio dell’interazione fra HIV e malnutrizione e sull’implementazione di modelli originali per fronteggiare questo circolo vizioso, nell’ambito del gruppo di lavoro legato al Dipartimento di Biomedicina e Prevenzione dell’Università di Roma Tor Vergata, è da segnalare la proficua collaborazione con organizzazioni  internazionali quali il World Food Program, dalla quale è nato un interessante case-study, che ha avuto come oggetto il modello di intervento nutrizionale del programma DREAM e i suoi risultati. [3]

Grande rilevanza è stata data allo studio della prevenzione della trasmissione verticale dell’infezione da HIV, studiando nuovi protocolli di trattamento delle donne in gravidanza. Nel corso del decennio 2000-2010 si è infatti sviluppata a livello internazionale una lunga discussione scientifica che ha visto confrontarsi diversi approcci alla prevenzione verticale, più o meno articolati dal punto di vista della tipologia e della combinazione dei farmaci da usare, dei criteri di selezione per l’accesso alle cure, e della durata delle cure stesse (solo al parto, solo fino al parto o tutto il periodo della gravidanza e dell’allattamento o infine long life). L’attività di ricerca è stata finalizzata ad indagare l’impatto della terapia antiretrovirale sulla trasmissione madre-bambino, sulla salute dei bambini allattati da madre sieropositiva trattata con antiretrovirali, e sulla salute della madre in termini sia di mortalità che di stato nutrizionale e parametri antropometrici e di eventuale resistenza agli antiretrovirali stessi.

Negli anni ha disegnato e condotto numerosi programmi di educazione alla salute e in particolare di educazione alimentare rivolti sia a personale sanitario che a operatori di base in numerosi paesi africani.

Nel corso degli anni ha anche condotto numerose ricerche nel campo dell’educazione sanitaria e interventi educativi nei confronti di popolazioni di paesi in via di sviluppo, soprattutto in Mozambico e Malawi.

A fianco della ricerca applicata si colloca l’intensa attività di formazione e di educazione alla salute svolta nel corso degli anni e rivolta a personale sanitario europeo e africano (medici, infermieri, biologi e tecnici di laboratorio) ma anche a personale di base, nei numerosi corsi di formazione organizzati e coordinati sin dal 2001.

Valutazione multidimensionale di soggetti fragili affetti da patologie invalidanti

Nell’ambito dell’utilizzo di strumenti di valutazione multidimensionale, si è occupata negli anni oltre che di popolazioni anziane, anche di valutazione delle necessità assistenziali di altri gruppi di popolazione, preparando e utilizzando strumenti specifici.

Nell'ambito del Progetto AIDS ‑ Sottoprogetto Assistenziale" promosso dal Ministero della Sanità, ha fatto parte sin dal 1991 del gruppo di lavoro multidisciplinare della Cattedra di Igiene dell'Università Tor Vergata e si è occupata dello studio dei bisogni della popolazione infetta da HIV mediante l'utilizzo di un questionario di valutazione funzionale multidimensionale, creato ad hoc modificando il questionario OARS (Older Americans Resources and Services) della Duke University.

Nel 1998-1999 in collaborazione con l'associazione VIDAS di Milano ha  svolto un lavoro di ricerca sulla valutazione funzionale multidimensionale dei malati di cancro in fase terminale e delle loro necessità assistenziali per la preparazione di un questionario ad hoc per questi soggetti, modificando il questionario OARS della Duke University per adattarlo alle specifiche necessità di questi pazienti.

Valutazione dello stato nutrizionale di popolazioni in età infantile

Ha condotto vari programmi di valutazione dello stato nutrizionale ed interventi educativi in età scolare a Roma e in particolare contesti di fragilità sociale volti a valutare le abitudini alimentari e lo stato nutrizionale dei bambini. Le indagini sono state condotte attraverso la valutazione alimentare (con l’utilizzo di strumenti quali il 24 hour food recall e l’atlante alimentare) e la valutazione antropometrica dei bambini. Hanno fatto seguito anche programmi di educazione alla corretta alimentazione rivolti sia ai bambini che alle famiglie.

Attività didattica

Ottobre 1990: docente nell'ambito del corso di aggiornamento professionale per il personale sanitario della USL RM 11 "L'Unità di Valutazione Geriatrica: strumenti, organizzazione e metodologie".

Anni accademici 1990-91 e 1991-1992: titolare dell'insegnamento di Statistica Sanitaria presso la Scuola Infermieri dell'Ospedale S. Giovanni per un Corso di Specializzazione per Infermieri Epidemiologi esperti in Infezioni Ospedaliere.

Anno accademico 1995‑96: titolare dell'insegnamento di Medicina Sociale presso la Scuola infermieri di "Villa Betania".

Anno accademico 1997-98: titolare dell’insegnamento di Geriatria e Gerontologia presso la Scuola Infermieri dell’Università Tor Vergata presso l’I.R.C.C.S.  S. Lucia di Roma.

Anno accademico 1997-1998 e 1998-1999: titolare dell’insegnamento di Geriatria e Gerontologia presso la Scuola Infermieri dell’Università di Tor Vergata presso la sede dell’Università stessa.

Nel  1997-1998  ha svolto attività di docenza nell’ambito di corsi di aggiornamento professionale organizzati dalla Regione Lazio per dirigenti dei servizi S.I.A.N. delle USL della Regione Lazio  su “Igiene degli Alimenti e della Nutrizione”.

Dall’anno accademico 2005-2006 le sono stati affidati degli insegnamenti afferenti al settore scientifico-disciplinare MED/42 presso l’Università di Tor Vergata. In particolare le sono stati affidati i seguenti insegnamenti:

      • Igiene generale e applicata nel C.I. Infermieristica nel Management, Diritto sanitario, etica e bioetica nel Corso di Laurea in Scienze Infermieristiche (dall’AA 2005-2006)
      • Igiene generale e applicata nel C.I. Scienze della Prevenzione e della Promozione della salute (di cui è anche Coordinatrice) nel Corso di Laurea in Tecniche della Prevenzione negli Ambienti e nei Luoghi di Lavoro (dall’AA 2005-2006).
      • Principi e applicazioni di Educazione sanitaria e alimentare nel C.I. Educazione, Prevenzione e Ristorazione Collettiva (di cui è anche Coordinatrice dal 2019-2020) nel Corso di Laurea delle Professioni sanitarie Tecniche di Dietistica (dall’AA 2007-2008).
      • Igiene generale e applicata nel C.I. Microbiologia e Igiene nel Corso di Laurea delle Professioni sanitarie Tecniche di Dietistica (dall’AA 2009-2010).
      • Principi di Epidemiologia, sanità Pubblica e Medicina Preventiva  nel C.I. Educazione, Prevenzione e Ristorazione Collettiva (di cui è anche Coordinatrice dal 2019-2020) nel Corso di Laurea delle Professioni sanitarie Tecniche di Dietistica (dall’AA 2014-2015).
      • Igiene generale e applicata nel C.I. Scienze della Prevenzione e Sanità Pubblica nel Corso di Laurea Magistrale Scienze delle Professioni Sanitarie della Prevenzione (dall’AA 2019-2020)

Dal 1996 collabora all’attività didattica degli insegnamenti di Igiene e di Medicina Preventiva e Sociale  presso la Facoltà di Scienze della Formazione (attuale Dipartimento di Scienze Umane) della Università LUMSA di Roma e in particolare ha ricoperto i seguenti incarichi.

      • nell’AA 1996-1997 insegnamento nell’ambito del Corso di Perfezionamento “Disagio Giovanile”;
      • nell’AA 1997-98 seminari presso la  Cattedra di Igiene e Medicina Sociale;
      • nell’AA 1998-99 seminari dal titolo “Aspetti medico-sociali dell’invecchiamento” presso la  Cattedra di Igiene e Medicina Sociale;
      • nell’AA 1999-2000 seminari dal titolo “Aspetti medico-sociali dell’invecchiamento” presso la  Cattedra di Igiene e Medicina Sociale;
      • nell’AA 2000-2001 seminario dal titolo “Le Unità di Valutazione Geriatriche”  presso la  Cattedra di Igiene e Medicina Sociale;
      • nell’AA 2001-2002 è titolare a contratto dell’insegnamento di Educazione Sociale e sanitaria
      • nell’AA 2002-2003 ha condotto il laboratorio di Educazione sanitaria
      • nell’AA 2003-2004 ha condotto il laboratorio di Educazione sanitaria
      • nell’AA 2011-2012 affidamento di un modulo di Igiene
      • nell’AA 2013-2014 affidamento di un modulo di Igiene e Medicina di Comunità
      • nell’AA 2015-2016 incarico per un seminario semestrale di Igiene e Medicina di Comunità.
      • nell’AA 2016-2017 incarico per un seminario semestrale di Educare all’inclusione.
      • nell’AA 2018-2019 insegnamento a contratto per i seguenti insegnamenti:
      • Igiene e pediatria presso il corso di laurea per educatori L19 (sede di Palermo)
      • Medicina Preventiva e Sociale presso il corso di Laurea in Scienze della Formazione primaria LM85bis (sede di Palermo)
      • Medicina Preventiva e Sociale presso il sorso di Laurea in Scienze Sociali  L39
      • nell’AA 2019-2020; 2020-2021 e 2021-2022   insegnamento a contratto per i seguenti insegnamenti:
      • Igiene e pediatria presso il corso di laurea per educatori L19 (sede di Palermo)
      • Igiene ed Educazione Sanitaria  presso il corso di Laurea in Scienze della Formazione primaria LM85bis (sede di Palermo)
      • nell’AA 2022-2023 e 2023-2024  insegnamento a contratto per i seguenti insegnamenti:
      • Igiene e medicina di Comunità presso il corso di laurea per educatori L19 (Dipartimento Scienze Umane di Roma)
      • Igiene ed Educazione Sanitaria  presso il corso di Laurea in Scienze della Formazione primaria LM85bis (Dipartimento Scienze Umane di Roma)

Dall’Anno Accademico 2018-2019 al 2020-2021 è stata Direttore del “Corso di Alta Formazione per Operatore per l’Integrazione Sociale e la Promozione della Salute in Paesi a Risorse Limitate e in contesti di fragilità” presso l’Università per Stranieri Dante Alighieri di Reggio Calabria. Tale corso è stato svolto sia in presenza a Roma, che con classi a distanza in Mozambico e Malawi.

 

 

 

 

[1] Marazzi M.C., Palombi L., Mancinelli S., Scarcella P, Emberti Gialloreti L., Pasquarella A (1997). Tutela della salute dell'anziano. Le unità di valutazione geriatrica . Roma:CIDAS

 

[2] Di Lallo D., Mastromattei A., Scarcella P (2003). Cosa posso fare per evitare di cadere?. ROMA:ASP Lazio

 

[3] Germano P, Buonomo E, Guidotti G, Liotta G, Scarcella P, Mancinelli S, Palombi L, Marazzi MC (2007). DREAM: an integrated public health programme to fight HIV/AIDS and malnutrition in limited-resource settings . ROME:World  Food  Program

 

Orari di ricevimento

Contattare la professoressa per mail

Didattica e insegnamenti

Insegnamento Anno accademico CFU

IGIENE E MEDICINA DI COMUNITA'

2023 / 2024

6

IGIENE ED EDUCAZIONE SANITARIA

2023 / 2024

4

IGIENE E MEDICINA DI COMUNITA'

2022 / 2023

6

IGIENE ED EDUCAZIONE SANITARIA

2022 / 2023

4

IGIENE E PEDIATRIA

2021 / 2022

6

IGIENE ED EDUCAZIONE SANITARIA

2021 / 2022

4

Tutte le pubblicazioni

Pubblicazioni scientifiche su Scopus

Giuseppe Liotta, Leonardo Emberti Gialloreti, Maria Cristina Marazzi, Olga Madaro, Maria Chiara Inzerilli, Margherita D’Amico, Stefano Orlando, Paola Scarcella, Elisa Terracciano, Susanna Gentili, Leonardo Palombi Admission to the Long-Term Care Facilities and Institutionalization Rate in Community-Dwelling Frail Adults: An Observational Longitudinal Cohort Study PLoS One. 2022; 17(1): e0261523. Published online 2022 Jan 21. doi: 10.1371/journal.pone.0261523

Giuseppe Liotta, Leonardo Emberti Gialloreti, Maria Cristina Marazzi, Olga Madaro, Maria Chiara Inzerilli, Margherita D’Amico, Stefano Orlando, Paola Scarcella, Elisa Terracciano, Susanna Gentili, Leonardo Palombi Pro-active monitoring and social interventions at community level mitigate the impact of coronavirus (COVID-19) epidemic on older adults’ mortality in Italy: A retrospective cohort analysis PLoS One. 2022; 17(1): e0261523. Published online 2022 Jan 21. doi: 10.1371/journal.pone.0261523

Susanna Gentili, Leonardo Emberti Gialloreti, Fabio Riccardi, Paola Scarcella, Giuseppe Liotta Predictors of Emergency Room Access and Not Urgent Emergency Room Access by the Frail Older Adults Front Public Health. 2021; 9: 721634. Published online 2021 Sep 3. doi: 10.3389/fpubh.2021.721634

Fausto Ciccacci, Noorjehan Majid, Sandro Petrolati, Mustafa Agy, Cacilda Massango, Stefano Orlando, Giovanni Guidotti, Paola Scarcella, Maria Cristina Marazzi   Hypercholesterolemia and related risk factors in a cohort of patients with diabetes and hypertension in Maputo, Mozambique Pan Afr Med J. 2021; 38: 102. Published online 2021 Jan 29. doi: 10.11604/pamj.2021.38.102.27284

Buonomo E, Germano P, Moramarco S, Rossi R, Malizia A, Scarcella P, Orlando S, Guidotti G, Nielsen-Saines K, Tembo D, Marazzi MC, Palombi L. Early assessment of weight velocity can support frontline workers in predicting malnutrition in HIV exposed infants: preliminary results from a DREAM cohort in Malawi. MINERVA PEDIATRICA, 2020, vol. 72(1), p. 14-21, doi: 10.23736/S0026-4946.19.05417-3 

Liotta G, Gilardi F, Orlando S, Rocco G, Proietti MG, Asta F, De Sario M, Michelozzi P, Mancinelli S, Palombi L, Marazzi MC, Scarcella P. Cost of hospital care for the older adults according to their level of frailty. A cohort study in the Lazio region, Italy. PLOS ONE, 2019; 14 (6): e0217829. Published on line 2019 Jun 21. doi: 10.1371/journal.pone.0217829 

Gilardi F, Scarcella P, Proietti MG, Capobianco G, Rocco G, Capanna A, Mancinelli S, Marazzi MC, Palombi L, Liotta G. Frailty as a predictor of mortality and hospital services use in older adults: a cluster analysis in a cohort study. European Journal of Public Health 2018, 28 (5), p. 842-846,  doi: 10.1093/eurpub/cky006. 

Liotta G, Ussai S, Illario M, O'Caoimh R, Cano A, Holland C, Roller-Wirnsberger R, Capanna A, Grecuccio C, Ferraro M, Paradiso F, Ambrosone C, Morucci L, Scarcella P, De Luca V, Palombi L. Frailty as the Future Core Business of Public Health: Report of the Activities of the A3 Action Group of the European Innovation Partnership on Active and Healthy Ageing (EIP on AHA). INTERNATIONAL JOURNAL OF ENVIRONMENTAL RESEARCH AND PUBLIC HEALTH 2018, vol. 15 (12). 2843, doi: 10.3390/ijerph15122843. 

Gilardi F, Capanna A, Ferraro M, Scarcella P, Marazzi MC, Palombi L, Liotta G. Frailty screening and assessment tools: a review of characteristics and use in public health . ANNALI DI IGIENE MEDICINA PREVENTIVA E DI COMUNITÀ 2018 vol. 30 (2): 128-139, doi: 10.7416/ai.2018.2204 

Liotta G, Inzerilli MC, Palombi L, Madaro O, Orlando S, Scarcella P, Marazzi MC (2018). Social interventions and heat-related mortality: a quasi-experimental study. INTERNATIONAL JOURNAL OF ENVIRONMENTAL RESEARCH AND PUBLIC HEALTH 2018,  15(4): 715, doi: 10.3390/ijerph15040715

Liotta G, O', Caoimh R, Gilardi F, Proietti MG, Rocco G, Alvaro R, Scarcella P, Molloy DW, Orlando S, Mancinelli S, Palombi L, Stievano A, Marazzi MC. Assessment of frailty in community-dwelling older adults residents in the Lazio region (Italy): A model to plan regional community-based services. ARCHIVES OF GERONTOLOGY AND GERIATRICS 2017, 68:  1-7,  doi: 10.1016/j.archger.2016.08.004

Pirillo MF, Liotta G, Andreotti M, Jere H, Sagno JB, Scarcella P, Mancinelli S, Buonomo E, Amici R, Marazzi MC, Vella S, Palombi L, Giuliano M. CMV infection in a cohort of HIV-exposed infants born to mothers receiving antiretroviral therapy during pregnancy and breastfeeding. MEDICAL MICROBIOLOGY AND IMMUNOLOGY 2017,  206 (1): 23-29, doi: 10.1007/s00430-016-0478-6

Mancinelli S, Nielsen-Saines K, Germano P, Guidotti G, Buonomo E, Scarcella P, Lunghi R, Sangare H, Orlando S, Liotta G, Marazzi MC, Palombi L. Who will be lost? Identifying patients at risk of loss to follow-up in Malawi. The DREAM Program Experience. HIV MEDICINE 2017, 18 (8):  573-579, , doi: 10.1111/hiv.12492

Altan AM, Taafo F, Fopa F, Buonomo E, Marazzi MC, Nielsen-Saines K, Orlando S, Scarcella P, Ciccacci F, Mancinelli S, Magnano San Lio M, Palombi L. An assessment of option B implementation for the prevention of mother to child transmission in Dschang, Cameroon: results from the DREAM (Drug Resource Enhancement against AIDS and Malnutrition) cohort. Pan African Medical Journal 2016, 23, 72, doi: 10.11604/pamj.2016.23.72.7958.

Liotta G, Floridia M, Andreotti M, jere H, Sagno JB, Marazzi MC, Buonomo E, Scarcella P, Mancinelli S, Vella S, Giuliano M, Palombi L. Growth indices in breastfed infants pre and postnatally exposed to tenofovir compared with tenofovir-unexposed infants. AIDS 2016, 30 (3):  525-527, doi: 10.1097/QAD.0000000000000944

Floridia M, Liotta G, Andreotti M, Galluzzo CM, Amici R, Jere H, Sagno JB, Marazzi MC, Buonomo E, Scarcella P, Mancinelli S, Vella S, Giuliano M, Palombi L. Levels of bone markers in a population of infants exposed in utero and during breastfeeding to tenofovir within an Option B+ programme in Malawi. JOURNAL OF ANTIMICROBIAL CHEMOTHERAPY 2016, 71 (11): 3206-3211 [Epub ahead of print], doi: pii: dkw268

Giuliano M, Liotta G, Andreotti M, Mancinelli S, Buonomo E, Scarcella P, Amici R, Jere H, Sagno JB, Di Gregorio M, Marazzi MC, Vella S, Palombi L.  Retention, transfer out and loss to follow-up 2 years after delivery in a cohort of HIV+ pregnant women in Malawi . INTERNATIONAL JOURNAL OF STD & AIDS 2016 , 27 (6): 462-468, doi: 10.1177/09564624

Liotta G, Gilardi F, Scarcella P, Orlando S, Mancinelli S, Buonomo E, Marazzi MC, Palombi L.  Trend and determinants of acute inpatient care for the elderly in Italy from 2001 to 2011. ANNALI DI IGIENE MEDICINA PREVENTIVA E DI COMUNITÀ 2016,  28 (5): 319-327, doi: 10.7416/ai.2016.2112

Mancinelli S, Galluzzo CM, Andreotti M, Liotta G, Jere H, Sagno JB, Amici R, Pirillo MF, Scarcella P, Marazzi MC, Vella S, Palombi L, Giuliano M. Virological response and drug resistance 1 and 2 years post-partum in HIV-infected women initiated on life-long antiretroviral therapy in Malawi. AIDS RESEARCH AND HUMAN RETROVIRUSES 2016, 32 (8): 737-742,  doi: 10.1089/AID.2015.0366

Ciccacci C, Rufini S, Mancinelli S, Buonomo E, Giardina E, Scarcella P, Marazzi MC, Novelli G, Palombi L, Borgiani P. A Pharmacogenetics Study in Mozambican Patients Treated with Nevirapine: Full Resequencing of TRAF3IP2 Gene Shows a Novel Association with SJS/TEN Susceptibility. INTERNATIONAL JOURNAL OF MOLECULAR MEDICINE AND ADVANCE SCIENCES 2015,  16 (3): 5830-5838, doi: 10.3390/ijms16035830

Gilardi F, Scarcella P, Mancinelli S, Buonomo E, Emberti Gialloreti L, Liotta G. Assessment of Community care services appropriateness using the Chronic Obstructive Pulmonary Disease inpatient admission rate . EPIDEMIOLOGY BIOSTATISTICS AND PUBLIC HEALTH 2015,  12 (2): e10952, doi: 10.2427/10952

Liotta G, Marazzi MC, Mothibi KE, Zimba I, Amangoua E, Bonje E, Bossiky BE, Robinson P, Scarcella P, Musokotwane K, Palombi L, Germano P, Narciso P, De Luca A, Alumando E, Mamary SH, Abdul Magid N, Guidotti G, Mancinelli S, Orlando S, Peroni M, Buonomo E, Nielsen-Saines K. Elimination of Mother-To-Child Transmission of HIV Infection: The Drug Resource Enhancement against AIDS and Malnutrition Model . INTERNATIONAL JOURNAL OF ENVIRONMENTAL RESEARCH AND PUBLIC HEALTH 2015, 12 (10): 13224-13239, doi: 10.3390/ijerph121013224

Pirillo MF, Scarcella P, Andreotti M, Jere H, Buonomo E, Sagno JB, Amici R, Mancini MG, Leone P, Ceffa S, Mancinelli S, Marazzi MC, Vella S, Palombi L, Giuliano M. Hepatitis B virus mother-to-child transmission among HIV-infected women receiving lamivudine-containing antiretroviral regimens during pregnancy and breastfeeding. JOURNAL OF VIRAL HEPATITIS 2015, 22 (39, p. 289-296, doi: 10.1111/jvh.12301

Giuliano M, Galluzzo CM, Mancinelli S, Andreotti M, Jere H, Sagno JB, Maulidi M, Erba F, Amici R, Buonomo E, Scarcella P, Marazzi MC, Vella S, Palombi L. Laboratory confirmation of clinically diagnosed malaria in a cohort of HIV-infected mothers and their children in Malawi. JOURNAL OF TROPICAL PEDIATRICS 2015, 61 (3), pp 22-225 doi: 10.1093/tropej/fmv011

Buonomo E, Scarcella P, Tembo D, Giuliano M, Moramarco S Palombi L, Nielsen Saines K, Mancinelli S, Marazzi MC. Malnutrition decreases the odds of attaining motor milestones in HIV exposed children:results from a paediatric DREAM cohort . EPIDEMIOLOGIA E PREVENZIONE 2015, vol. 39, p. 108-112

Marazzi MC, De Luca S, Palombi L, Scarcella P, Ciccacci F, Ceffa S, Nielsen-Saines K, De Luca A, Mancinelli S, Gennaro E, Zimba I, Liotta G, Buonomo E. Predictors of adverse outcomes in HIV-1-infected children receiving combination antiretroviral treatment: results from a DREAM cohort in sub-Saharan Africa. The Pediatric Infectious Diseases Journal , 2014, 33 (3), p. 295-300, doi: 10.1097/INF.0b013e3182a0994b

Ciccozzi M, Lo Presti A, Andreotti M, Mancinelli S, Ceffa S, Galluzzo CM, Buonomo E, Luhanga R, Jere H, Cella E, Scarcella P, Mirra M, Marazzi MC, Vella S, Palombi L, Giuliano M . Viral Sequence Analysis of HIV-Positive Women and Their Infected Children: Insight on the Timing of Infection and on the Transmission Network AIDS Research and Human Retroviruses 2014, 30 (10), pp. 1010-1015 doi: 10.1089/AID.2014.0143

Giuliano M, Guidotti G, Andreotti M, Scarcella P, Amici R, Jere H, Sagno JB, Buonomo E, Mancinelli S, Marazzi MC, Vella S, Palombi L. Weight changes during and after six months of breastfeeding in HIV-infected mothers receiving antiretroviral therapy in Malawi) AIDS Research and Human Retroviruses 2014,  30 (12), pp. 1155-1157 doi: 10.1089/AID.2014.0019

Giuliano M, Andreotti M, Liotta G, Jere H, Sagno J, Maulidi M, Mancinelli S, Buonomo E, Scarcella P, Pirillo M, Amici R, Ceffa S, Vella S, Palombi L, Marazzi MC.  Maternal Antiretroviral Therapy for the Prevention of Mother-To-Child Transmission of HIV in Malawi: Maternal and Infant Outcomes Two Years after Delivery. PLOS ONE, 2013,  8 (7), e68950,  doi: 10.1371/journal.pone.0068950

Liotta G, Mancinelli S, Nielsen-Saines K, Gennaro E, Scarcella P, Magid NA, Germano P, Jere H, Guidotti G, Buonomo E, Ciccacci F, Palombi L, Marazzi MC. Reduction of maternal mortality with highly active antiretroviral therapy in a large cohort of HIV-infected pregnant women in Malawi and Mozambique. PLOS ONE 2013, 8 (8), e71653, doi: 10.1371/journal.pone.0071653

Liotta G, Mancinelli S, Scarcella P, Emberti Gialloreti L.  Determinants of acute hospital care use by elderly patients in Italy from 1996 to 2006. ARCHIVES OF GERONTOLOGY AND GERIATRICS, vol. 54 (3), p. 364-369, doi: 10.1016/j.archger.2011.08.001

Buonomo E, De Luca S, Tembo D, Scarcella P, Germano P, Doro Altan AM, Palombi L, Lotta G, Nielsen-Saines K, Erba F, Marazzi MC Nutritional rehabilitation of HIV-exposed infants in Malawi: results from the Drug Resources Enhancement Against AIDS and Malnutrition Program INTERNATIONAL JOURNAL OF ENVIRONMENTAL RESEARCH AND PUBLIC HEALTH 2012, 9 (2), p. 421-434, doi: 10.3390/ijerph9020421

Palombi L, Bernava GM, Nucita A, Giglio P, Liotta G, Nielsen-Saines K, Orlando S, Mancinelli S, Buonomo E, Scarcella P, Altan AM, Guidotti G, Ceffa S, Haswell J, Zimba I, Magid NA, Marazzi MC. Predicting trends in HIV-1 sexual transmission in Sub-Saharan Africa through the Drug Resource Enhancement Against AIDS and Malnutrition model: Antiretrovirals for reduction of population infectivity, incidence and prevalence at the district level  CLINICAL INFECTIOUS DISEASES 2012, 55 (2), p. 268-275, , doi: 10.1093/cid/cis380

Liotta G, Mancinelli S, Scarcella P, Pompei D, Mastromattei A, Cutini R, Marazzi MC, Buonomo E, Palombi L, Gilardi F. [Health and disability in the elderly: old paradigms and future prospects]. Salute e disabilità nell'anziano, tra vecchi paradigmi e un nuovo sorprendente futuro IGIENE E SANITÀ PUBBLICA, 2012, 68 (5), p. 657-676 ISSN: 0019-1639

De Luca A, Marazzi MC, Mancinelli S, Ceffa S, Doro Altan AM, Buonomo E, Felice Prosperi MC, Pedruzzi B, Noorjehan AM, Scarcella P, Liotta G, Palombi L. Prognostic value of virological and immunological responses after 6 months of antiretroviral treatment in adults with HIV-1 infection in Sub-Saharan Africa . Journal of  Acquired Immune Deficiency Syndromes  2012, 59 (3), p. 236-244, doi: 10.1097/QAI.0b013e31824276e9

Liotta G, Gilardi F, Scarcella P, Palombi L. Acute hospital care for the elderly in Italy: comparison btween 2001 and 2006 [L’assistenza ospedaliera per la popolazione anziana in Italia: un confronto tra 2001 e 2006] ANNALI DI IGIENE MEDICINA PREVENTIVA E DI COMUNITÀ 2011, 23 (5), p. 375-385

Marazzi MC, Palombi L, Nielsen-Saines K, Haswell J, Zimba I, Magid NA, Buonomo E, Scarcella P, Ceffa S, Paturzo G, Narciso P, Liotta G. Extended antenatal use of triple antiretroviral therapy for prevention of mother-to-child transmission of HIV-1 correlates with favorable pregnancy outcomes AIDS, 2011,  vol. 25, p. 1611-1618, doi:  10.1097/QAD.0b013e3283493ed0

Scarcella P, Buonomo E, Zimba I, Doro Altan AM, Germano P, Palombi L, Marazzi MC. The impact of integrating food supplementation, nutritional education and HAART (Highly Active Antiretroviral Therapy) on the Nutritional Status of Patients living with HIV/AIDS in Mozambique: results from the DREAM Programme IGIENE E SANITÀ PUBBLICA 2011, 67 (1), p. 41-52

Marazzi MC, Liotta G, Nielsen-Saines K, Haswell J, Abdul Magid N, Buonomo E, Scarcella P, Doro Altan AM, Mancinelli S, Palombi L. Extended antenatal antiretroviral use correlates with improved infant outcomes throughout the first year of life . AIDS, 2010, 24 (18), p. 2819-2826, doi: 10.1097/QAD.0b013e32833ff58c

Palombi L, Dorrucci M, Zimba I, Scarcella P, Mancinelli S, Buonomo E, Guidotti G, Marazzi MC, Rezza G. Immunologic response to highly active antiretroviral therapy and mortality reduction in a cohort of human immunodeficiency virus-positive persons in Mozambique. AMERICAN JOURNAL OF TROPICAL MEDICINE AND HYGIENE, 2010, 83 (5), p. 1128-1132, doi: 10.4269/ajtmh.2010.09-0705

Palombi L, Marazzi MC, Guidotti G, Germano P, Buonomo E, Scarcella P, Doro Altan AM, Zimba I, Magnano San Lio M, De Luca A. Incidence and predictors of death, retention and switch to second-line regimens in antiretroviral-treated patients in Sub-Saharan African sites with comprehensive monitoring availability. CLINICAL INFECTIOUS DISEASES, 2009, 48 (1), p. 115-122, doi: 10.1086/593312

Marazzi MC, Nielsen –Saines K, Buonomo E, Scarcella P, Germano P, Abdul-Magid N, Zimba I, Ceffa S, Palombi L.  Increased Infant Human Immunodeficiency Virus-Type one free survival at one year of age in Sub-Saharan Africa with maternal use of Highly Active Antiretroviral Therapy during breastfeeding THE PEDIATRIC INFECTIOUS DISEASE JOURNAL, 2009, 28 (6), p. 483-487, doi:  10.1097/INF.0b013e3181950c56

Magnano San Lio M, Mancinelli S, Palombi L, Buonomo E, Doro Altan AM, Germano P, Magid NA, Pesaresi A, Renzi E, Scarcella P, Zimba I, Marazzi MC. The DREAM model's effectiveness in health promotion of AIDS patients in Africa . Health Promotion International, 2009, 24 (1) , p. 6-15, , doi: 10.1093/heapro/dan043

Doro Altan AM, Manca Bitti ML, Buonuomo E, Scarcella P, Mancinelli S, Arcano S, Palombi L. Evaluation and prevention of type II diabetes mellitus and cardiovascular diseases in obese children and adolescents: a public health intervention in a local health organisation in Rome (Italy). IGIENE E SANITÀ PUBBLICA, 2008,  64 (3), p. 345-360

Buonomo E, Doro Altan AM, Cenko F, Godo A, Scarcella P, Fioramonti L, Marazzi MC, Palombi L. A child health promotion intervention in Albania: results and lessons learned (Promozione e cura della salute infantile in Albania: risultati e lezioni apprese da un intervento di sanità pubblica) . IGIENE E SANITÀ PUBBLICA, 2007, 63, p. 7-20

Ceffa S, Buonomo E, Doro Altan AM, Erba F, Germano P, Guidotti G, Liotta G, Magnano San Lio M, Scarcella P, Palombi L, Marazzi MC. Seroprevalence of HHV8 in a cohort of HIV-negative and HIV-positive patients in Mozambique. ANNALI DI IGIENE MEDICINA PREVENTIVA E DI COMUNITÀ, 2007, 19 (6), p. 519-523

Palombi L., Marazzi M.C., Voetberg A. Abdul Magid N, Liotta G, Mancinelli S, Buonomo E, Scarcella P, Guidotti G, Nielsen Saines K…., Abdul Majid N. Treatment acceleration program and the experience of the DREAM program in prevention of mother-to-child transmission of HIV AIDS, 2007, 21 (Suppl 4), p. S65-S71, doi: 10.1097/01.aids.0000279708.09180.f5

Scarcella P, Liotta G, Marazzi MC, Noce A, Doro Altan AM, Simeoni S, Palombi L. Evolution and current tools of multidimensional assessment in Italy/ La valutazione multidimensionale in Italia: evoluzione e strumenti in uso. IGIENE E SANITÀ PUBBLICA, 2006, 62 (1), p. 69-89,

Marazzi MC, Bartolo M, Emberti L, Germano P, Guidotti G, Liotta G, Magnano San Lio M, Mancinelli S, Modolo MA, Narciso P, Perno CF, Scarcella P, Tintisona G, Palombi L. Improving adherence to highly active anti-retroviral therapy in Africa: the DREAM programme in Mozambique. HEALTH EDUCATION RESEARCH, 2006, 21 (1), p. 34-42, doi: 10.1093/her/cyh039

Liotta G, Scarcella P, Palombi L, Mancinelli S, Marazzi MC.  The evaluation of care needs in elderly people: the use of Geriatric Functional Evaluation Questionnaire /Metodologia di valutazione della domanda di assistenza in popolazioni in età geriatrica: l’uso del questionario di Valutazione Funzionale Geriatrica ANNALI DI IGIENE MEDICINA PREVENTIVA E DI COMUNITÀ, 2006, 18 (3), p. 225-235

Scarcella P, Liotta G, Marazzi MC, Carbini R, Palombi L. Analysis of survival in a sample of elderly patients from Ragusa, Italy on the basis of a primary care level multidimensional evaluation.. ARCHIVES OF GERONTOLOGY AND GERIATRICS, 2005, 40 (2)p. 147-156, doi: 10.1016/j.archger.2004.07.004

Scarcella P, Liotta G., Palombi L., Mancinelli S., Noce A., La Rosa T., Parisi R., Marazzi MC. (Multidimensional functional evaluation of social and health care needs of an elderly population in Rome - Valutazione del bisogno assistenziale socio-sanitario di una popolazione anziana a Roma. ANNALI DI IGIENE MEDICINA PREVENTIVA E DI COMUNITÀ, 2003, 15 (1), p. 83-91

Liotta G., Scarcella P, Carbini R., Palombi L., Talarico F., Marazzi MC. Social and health services needs in a sample of elderly people in Catanzaro Domanda di assistenza socio-sanitaria in un campione di anziani a Catanzaro. ANNALI DI IGIENE MEDICINA PREVENTIVA E DI COMUNITÀ, 2002, 14 (2), p. 149-161,

Buonomo E, Godo A, Marazzi MC, Scarcella P, Mancinelli S, Palombi L. Child malnutrition in North Albania: results from an anthropometric survey. ANNALI DI IGIENE MEDICINA PREVENTIVA E DI COMUNITÀ, 2000, 12 (6), p. 505-511

Palombi L., Bestagini P., Scarcella P, Rebulla P., Lo Faro F., Marazzi MC. The devising of a multidimensional questionnaire for assessing the needs of cancer patients in the terminal phase/  Elaborazione di un questionario multidimensionale per la valutazione dei bisogni di malati tumorali in fase terminale. ANNALI DI IGIENE MEDICINA PREVENTIVA E DI COMUNITÀ, 1999, 11 (2), p. 139-152

Bestagini P., Palombi L., Scarcella P, Rebulla P., Lo Faro F., Marazzi M.C. The care and health needs and quality of life in a sample of 260 cancer patients in the terminal phase/ Necessità assistenziali e sanitarie e qualità della vita in un campione di 260 pazienti tumorali in fase terminale ANNALI DI IGIENE MEDICINA PREVENTIVA E DI COMUNITÀ, 1998, 10 (5-6), p. 373-385

Marazzi M.C., Palombi L., Scarcella P, Simonetti D'Arca A. Dental state and oral hygiene in an elderly population in Rome/ La salute dentale e le abitudini di igiene orale in una popolazione anziana a Roma. ANNALI DI IGIENE MEDICINA PREVENTIVA E DI COMUNITÀ, 1995, 7 (5), p. 391-398