Paolo Serpi

invia a...

share icon
share icon

Città

Roma

Paolo Serpi

share icon

Curriculum vitae

Diplomatico di Carriera, nato a Roma nel 1958.

Laureato in Giurisprudenza all'Università "Sapienza" di Roma nel 1981.

Assistente Universitario all'Istituto di Diritto Internazionale dell'Università "Sapienza" dal 1981 al 1983.

Entra nella Carriera Diplomatica Italiana nel 1983.

Dal 1983 al 1987, al Ministero degli Esteri, Servizio Stampa e Segreteria Generale.

Dal 1984 al 1985, Servizio Militare come Sottotenente dei Carabinieri.

Dal 1987 al 1990, Primo Segretario dell'Ambasciata d'Italia a Bucarest. Responsabile del settore commerciale e consolare. Incaricato d'Affari nell'agosto del 1989.

Dal 1990 al 1994, Primo Segretario e Consigliere della Rappresentanza d'Italia presso ONU e Organizzazioni Internazionali a Ginevra. Segue le tematiche attinenti all'Economia Europea ed Internazionale, con particolare riferimento ai negoziati della Commissione Economica ONU per l'Europa e a quelli mondiali in materia ambientale, in particolare per la conclusione delle Convenzioni Internazionali sul Clima e la Biodiversità, firmate nel 1992 alla Conferenza Internazionale su Ambiente e Sviluppo di Rio de Janeiro, alla quale prende parte  con la delegazione Italiana.

Dal 1994 al 1997, Consigliere alla DG - Economia - Affari Europei del Ministero degli Esteri.

Dal 1997 al 2001, Consigliere e successivamente Primo Consigliere alla Rappresentanza Permanente presso UE a Bruxelles. Come Rappresentante Italiano in Consiglio Ambiente, segue i difficili  negoziati sulle tematiche ambientali e i diversi processi di attuazione e trasposizione normativa in collaborazione con il Parlamento Europeo, i Servizi della Commissione UE e le autorità italiane.

Dal 2001 al 2005, Primo Consigliere presso l'Ambasciata d'Italia a Washington, dove segue i rapporti fra USA e Paesi dell'ex Unione Sovietica, oltre all'evolversi della difficile situazione nell'area dell'Europa balcanica, in un periodo di grave tensione internazionale e di forte interesse politico-militare degli USA in quest'area strategica dell'Europa. Da luglio a dicembre 2003 svolge il ruolo di coordinatore e portavoce del semestre di Presidenza Europea dell'Italia negli USA.

Dal 2005 al 2006, al Ministero degli Esteri, alla Direzione Generale Affari Politici, dapprima Capo dell'Ufficio per i Paesi del Centro Europa e successivamente Capo dell'Ufficio responsabile dei rapporti con la Russia ed i Paesi dell'ex Unione Sovietica.

Nel 2006 viene promosso Ministro Plenipotenziario e dall'anno successivo viene incaricato di svolgere le funzioni di Inviato Speciale per il Turkmenistan, Coordinatore per i Paesi ex Sovietici dell'Asia Centrale e per le tematiche energetiche relative a questa importante area geografica.

Nel 2010 viene nominato Ambasciatore residente in Venezuela e Ambasciatore non residente in Guyana, Suriname, Trinidad e Tobago, Barbados, St. Vincent and Grenadines, Dominica, Grenada, St.Lucia. Viene inoltre accreditato come Rappresentante  Italiano presso la Comunità di Stati Caraibici e l'Autorità Internazionale dei Fondi Marini.

Nel 2015 rientra al Ministero degli Esteri e viene nominato Inviato Speciale nei Paesi dei Caraibi e dell'Africa Sub-Sahariana per promuovere la candidatura dell'Italia a un seggio non permanente del Consiglio di Sicurezza  ONU. L'Italia viene poi eletta all'ONU con il sostegno unanime dei Paesi Caraibici e dell'Africa Sub-Sahariana.

Nel 2016-2017 viene eletto Presidente del Sindacato del Ministero degli Esteri.

A gennaio del 2018 è nominato Ambasciatore d'Italia in Irlanda.

A giugno del 2022 rientra al Ministero degli Esteri, alla Direzione Generale per il Personale e l'Innovazione, dove viene incaricato di svolgere uno studio analitico comparativo della rete e della carriera diplomatica Italiana  in relazione a quella di latri paesi del G7 e del G20.     

      

    

Didattica e insegnamenti

Insegnamento Anno accademico CFU

HISTORY AND ANALYSIS OF INTERNATIONAL CRISES

2023 / 2024

6

Tutte le pubblicazioni

- Norme Comunitarie e norme Costituzionali Italiane con particolare riguardo all'Adattamento alle norme comunitarie self-executing -

   Università degli Studi di Roma  - La Sapienza  - 1981 - pag. 1-184;

- Recenti Sviluppi in materia di Adozione Internazionale -

    Affari Sociali Internazionali - Ed. Angeli -  1981  - pag. 1 - 20;

- Dal CIME all'OIM. nuove prospettive dell'Organizzazione Internazionale delle Migrazioni -

 Affari Sociali Internazionali -  Ed Angeli -1990 -  pag. 65-86

- Il Dibattito sulle prospettive dell'integrazione europea da Maastricht alla Conferenza Intergovernativa del 1996

MAE - 1996-1997 -  Pubblicazione  Corso di formazione professionale per Cons. Leg. pag. 1-160

- Codice di Maastricht - Il Trattato sull'Unione Europea: Formazione, Attuazione, Revisione.

LEDIP - ELEA PRESS - Sezione sulla "Revisione" pag. 44-88  - 1996

Negli oltre 40 anni in cui Paolo Serpi ha prestato servizio dal 1983 al 2023 al Ministero degli Esteri, in 6 Ambasciate, come Funzionario, Ambasciatore  e  Inviato Speciale, ha curato la redazione di documenti e scritti di lavoro ad uso interno, d'ufficio,  su Paesi e temi specifici di carattere politico, economico e sociale.

- Formiche - 29/12/ 2023 - Esteri - Dall'Impero Romano all'Ucraina - Storia dei conflitti raccontata dall'Amb. Serpi. Una premessa.

- Formiche  - 31/12/2023 - Esteri - Da Spagna e Portogallo, le prime prospettive transatlantiche della Storia. L'analisi dell'Amb. Serpi.

- Formiche - 2/1/2024 - Esteri - Colonialismo, le esperienze di Francia e Olanda nell'analisi dell'Amb. Serpi .

- Formiche - 8/1/2024 - Esteri - L'imperialismo Britannico e la fine della centralità transcontinentale Europea. Scrive l'Amb. Serpi.

- Formiche - 4/2/2024 - Esteri - L'Irlanda e i tre Imperi. Il racconto dell'Amb. Serpi.